Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Circoncisione: Fontana, capogruppo della Lega in consiglio comunale a Genova chiede una commissione ad hoc

Occorre trovare delle soluzioni "che possano conciliare sia il rispetto del diritto religioso di queste culture, sia il diritto alla vita di un bambino

Genova. Una commissione consiliare per discutere di “Circoncisioni e infibulazioni. Riti e precetti che sono in aumento anche sul nostro territorio. Qual è la situazione oggi a Genova e quali sistemi di prevenzione e contrasto”.

Questo è quanto richiesto dalla capogruppo della Lega Lorella Fontana: «Quanto avvenuto ieri notte – spiega Fontana – deve essere un campanello di allarme. Negli ultimi mesi sono in aumento i casi di circoncisione clandestina che provocano la morte di neonati. Una pratica svolta spesso da “santoni” che si improvvisano chirurghi senza avere, né la competenza, né gli strumenti adeguati, per fare certi interventi. Per questo ho inoltrato agli uffici comunali una richiesta di convocazione di una commissione consiliare su questo argomento”.

Occorre trovare delle soluzioni, secondo Fontana, dei sistemi di prevenzione e di contrasto, “che possano conciliare sia il rispetto del diritto religioso di queste culture, sia il diritto alla vita di un bambino, un diritto che spesso viene privato a causa di riti per lo più assurdi. L’infibulazione femminile è già stata vietata e auspico che da questa commissione consiliare si inizi una discussione costruttiva che ci faccia giungere a un risultato analogo: vietare le circoncisioni clandestine e operare una campagna di informazione che possa spiegare a queste culture di affidarsi a un intervento chirurgico svolto da un medico professionista in strutture sanitarie autorizzate”.