Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Boccadasse torna splendida entro l’estate, al via i lavori: ci sarà anche una passerella per l’accesso ai disabili fotogallery

Costo di 1,5 milioni per riqualificare il borgo dopo la mareggiata del 29 ottobre scorso

Più informazioni su

Genova. L’unica controindicazione è il suono del martello pneumatico mentre si prende il sole o si beve un bicchiere di bianco in riva al mare. Ma ne vale la pena. Entro la fine di giugno il borgo di Boccadasse ritroverà integralmente la sua bellezza, pesantemente intaccata dalla mareggiata del 29 ottobre scorso, e sarà più fruibile al pubblico, con interventi di abbattimento delle barriere architettoniche. Sono iniziati ieri i lavori di riqualificazione di uno degli angoli più amati da genovesi e turisti. Oggi il sopralluogo del sindaco di Genova Marco Bucci, dell’assessore comunale ai Lavori pubblici Paolo Fanghella e del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

Lavori Boccadasse

L’intervento avrà un costo di 1,5 milioni di euro, finanziati dalla Regione Liguria e anticipati dal Comune. “Entro il 30 maggio – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Fanghella – sarà ultimata la ricostruzione del muro del piazzale dove erano ospitati i gozzi, entro fine giugno proseguiremo con la sistemazione dei sottoservizi, la pavimentazione e l’arredo urbano”. Il progetto prevede anche la realizzazione di una passerella per il passaggio sulla spiaggia di ciottoli della carrozzelle. “La stagione estiva non sarà sacrificata – afferma il sindaco Marco Bucci – e anzi, daremo la possibilità di usufruire del nostro mare anche alle persone disabili, questi lavori contribuiranno a migliorare Boccadasse e vanno nella direzione di incrementare il turismo che già sta avendo una crescita ‘double digit’, a doppia cifra, che va dal 20 al 40% a seconda dei parametri presi in esame”.

Nell’ambito dei lavori saranno realizzati servizi igienici pubblici e la ripavimentazione della passeggiata con lastre in pietra arenaria: si tratta di un restauro conservativo portato avanti con l’ok della sovrintendenza. “Questo Intervento di riqualificazione è importante perché simbolicamente riguarda tutta la Regione – dice il governatore Toti – e rientra in un grande piano che prevede in tutta la Regione investimenti per oltre 100 milioni di euro dopo la mareggiata del 29 ottobre e che include, ad esempio, anche le passeggiate di Vesima e Voltri, questi sono strumenti importanti per riqualificare il territorio e per farlo in tempi inusitatamente brevi per dei lavori svolti da amministrazioni pubbliche”.