Ancora!

Ancora fermi i lavori alla foce del rio San Pietro: i cumuli di detriti preoccupano cittadini e Municipio

Bruzzone: "Sicurezza del territorio a rischio". Nessuna replica dall'assessore Fanghella, nonostante il tentativo di contattarlo

Genova. Di nuovo fermi i lavori alla Foce del rio San Pietro. A lanciare l’allarme alcuni residenti preoccupati per i cumuli di detriti soprattutto in vista delle piogge previste nei prossimi giorni.

A raccogliere i timori il capogruppo di A Sinistra nel municipio Ponente Filippo Bruzzone:“Mi faccio portavoce di una più che giusta preoccupazione della cittadinanza – dice il consigliere – da novembre stiamo sollecitando l’intervento di pulizia della foce del Rio San Pietro. Dopo mesi di pressing a marzo era iniziato un intervento poi bloccato dopo un paio di giorni: a rimetterci sono i cittadini e le società di canottaggio che hanno già disdetto una gara e ora rischiano di saltare pure una seconda regata”.

Prima ancora dello sport tuttavia c’è la sicurezza: “Adesso ci sono alti mucchi di terra e sono molto preoccupato perché il nostro territorio è spesso vittima di disastri in caso di pioggia, e con una foce otturata il timore sale. Non capisco questi ritardi, non si tratta di battaglia politica ma di corretta amministrazione e di sicurezza del territorio” conclude il consigliere.

L’assessore comunale ai lavori pubblici Paolo Fanghella non ha risposto alla richiesta da parte di Genova24 di avere chiarimenti sul quest’ennesimo stop.

Più informazioni