Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alimentazione, l’esperto nutrizionista sdogana la focaccia: “Meglio di brioches e dolciumi”

Samir Sukkar, direttore di Dietetica al San Martino riabilita anche pesto e salsa di noci: "Siamo la seconda regione più in forma d'Italia dopo il Trentino"

Più informazioni su

Genova. “La Liguria deve ribaltare le abitudini alimentari dell’Italia , favorendo la focaccia per eliminare cibi più dolci come potrebbe essere le brioches tipicamente industriali”. Per Samir Giuseppe Sukkar, direttore del dipartimento di dietetica e nutrizione clinica dell’ospedale San Martino di Genova, intervenuto alla presentazione dei menu tipico che saranno preparati negli ospedali in occasione della Pasquetta, l’alimentazione può diventare un esempio virtuoso di alimentazione per tutto il paese.

“Siamo la regione che consuma più pesce, più frutta e più verdura, e ci collochiamo al vertice dal punto di vista del benessere in termini di peso. La popolazione adulta è, infatti, al top in assoluto per quanto riguarda l’indice di massa corporea e anche i bambini sono quasi al vertice, superati solo dal Trentino Alto Adige dove c’è una maggiore attenzione alla prevenzione”. Il merito è del tipo di alimentazione tradizionale che ha alcuni punti di forza, come le verdure ripiene, tipiche delle festività di Pasqua.

“Tra i piatti tipici – prosegue – troviamo la salsa di noci, che ha caratteristiche interessanti. Le noci, assieme a nocciole mandorle e agli altri frutti oleoginosi può essere considerato un presidio terapeutico e che deve essere rivalutata assieme al nostro pesto”. L’idea, quindi, è di fare attività che possano promuovere la tipicità della nostra alimentazione in Italia e all’estero. “Con l’Agenzia della Regione Liguria – conclude Sukkar – stiamo preparando per novembre un’iniziativa in Gran Bretagna”.