Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Agenzia Entrate-Riscossione, ancora code senza fine per la rottamazione delle cartelle fotogallery

Sul posto vigilantes e carabinieri

Genova. La coda, formata da diverse decine di persone, inizia già in piazza Dante. Si prospetta un lunedì d’inferno per i cittadini che anche oggi, come già era accaduto alla fine della scorsa settimana, tentano di aderire alla rottamazione delle cartelle Equitalia a poche ore dalla scadenza dei termini per farlo: il 30 aprile.

In via D’Annunzio, davanti (e oltre) l’ufficio dell’Agenzia Entrate-Riscossione, da non confondersi con l’Agenzia delle Entrate, moltissimi in attesa – e che attesa – nonostante i 12 sportelli tutti operativi.

Sul posto, per sedare gli animi (già caldi, visto che per alcuni la giornata è iniziata verso le 6e30 di questa mattina), alcuni vigilantes chiamati dagli uffici e due militari dei carabinieri. La situazione è sotto controllo ma l’esasperazione, come è accaduto nei giorni scorsi, potrebbe far scattare qualche crollo nervoso.

Mal comune mezzo gaudio. La situazione che si sta determinando in via D’Annunzio a Genova si ripete, fotocopia, in moltissime città italiane. Scatta infatti in tutto il Paese la chiusura della finestra per aderire alla cosiddetta pace fiscale, in sostanza un condono che consente di beneficiare della riduzione degli importi previsti dalle cartelle esattoriali, “saldo e stralcio”, e alla cosiddetta rottamazione-ter.

L’Agenzia Entrate-riscossione ricorda che si possono presentare le richieste online, anche se chi ci ha provato racconta di avere trovato difficoltà nel portare a termine l’iter. Per info www.agenziaentrateriscossione.gov.it.