Progetti e nuovi voli

Aeroporto, Genova alla sfida dei traffici. Odone: “Nel 2022 scalo rinnovato”

Genova.  “Dopo che hai vinto il campionato di crescita degli aeroporti italiani, anche se partendo da numeri abbastanza bassi, e quindi non era impossibile, ci prepariamo con la grande volontà di proseguire il nostro lavoro”. Il presidente di Aeroporto di Genova, Paolo Odone, si dimostra ottimista sulla stagione estiva. La speranza, infatti, è di continuare con la tendenza di forte crescita che ha caratterizzato lo scorso anno.

I presupposti, però, sembrano esserci tutto, come spiega Odone. “Dal punto di vista dei collegamenti abbiamo un nuovo volo per Vienna e – ricorda il Presidente – nei giorni scorsi, Easyjet ha presentato le nuove proposte che prevedono un aumento di oltre 100 mila sedili in un anno. Quello che abbiamo notato, però, è che le compagnie ci credono e sono proprio loro che decretano il successo dell’aeroporto”. 

Una crescita che, però, deve essere accompagnata anche da un restyling della struttura, quanto mai necessario visto l’aumento dei traffici. “Non manca, certo, un minimo di preoccupazione – continua Odone – perché l’anno scorso il fatto di avere avuto un così grande successo ha portato anche a momenti di grande affollamento dello scalo e, viste le previsioni, questa estate potrebbero essere ancora più importanti. Da quest’autunno, comunque, dovrebbero partire i lavori per l’ingrandimento dell’aerostazione“.

Un primo passaggio di un’operazione molto più ampia che verrà realizzata grazie anche ai fondi del decreto Genova. “Con il decreto sono arrivate le risorse che permettono di partire con il raddoppio della stazione – spiega Odone – e, in questa partita, è coinvolta Rfi deve costruire la stazione Genova Aeroporto-Erzelli. Questa sarà collegata con una teleferica, che faremo a nostre spese, e che entrerà direttamente dal lato partenze. I soldi sono stati stanziati e quindi Ferrovie deve partire rapidamente, anche nell’interesse del polo universitario e sanitario di Erzelli. Per quanto riguarda i tempi potremmo ragionare su un periodo intorno al 2021- 2022”.

Più informazioni