Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

25 aprile, non solo cerimonie istituzionali: dalla Val Bisagno a Nervi tanti appuntamenti per la festa della Liberazione

In Val Bisagno le iniziative del Pinelli, a Sampierdarena il corteo verso i cimitero della Castagna, per l'Anpi di Nervi giornata ricca di appuntamenti

Più informazioni su

Genova. Le celebrazioni per il 74° anniversario della Liberazione si apriranno alle 8 nel cimitero monumentale di Staglieno con la formazione di un corteo e la deposizione di corone al campo israelitico, ai monumenti dedicati agli internati e ai deportati nei lager nazisti, al sacrario Trento e Trieste e, alle 8.45, al campo dei Caduti Partigiani dove verrà celebrata una Santa Messa in suffragio.

Le commemorazioni proseguiranno alle 10 con un raduno in piazza della Vittoria (lato via Cadorna) da dove, un quarto d’ora dopo, un corteo accompagnato da esecuzioni della Filarmonica Sestrese partirà per fare una sosta alle 10.30 in prossimità del ponte Monumentale dove verranno deposte corone al sacrario dei caduti partigiani e sarà possibile ascoltare le letture della motivazione della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Città di Genova e dell’Atto di Resa delle truppe tedesche.

Il corteo arriverà poi in largo Pertini per deporre altre corone e infine raggiungerà piazza Matteotti dove, alle 11.15, il sindaco Marco Bucci e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti porteranno i loro saluti. L’orazione commemorativa sarà tenuta da Giovanni Maria Flick, Presidente Emerito della Corte Costituzionale. 

Accanto alla cerimonia istituzionale in Val Bisagno come da tradizione i centro sociale Pinelli organizza la consueta giornata di resistenza del quartiere con Focaccia e vino bianco in fossato Cicala a partire dalle 10, il consueto corteo, il pranzo al centro sociale e il pomeriggio con l’anonima reggae e un pò di musica.

Anche il circolo Arci 30 giugno organizza il tradizionale corteo a cui seguono eventi per tutta la giornata: l’appuntamento è alle 9.15 appuntamento presso il murales di Don Gallo (Mura Angeli) per il tradizionale corteo con soste presso la lapide di via Porta Angeli e il sacrario del cimitero della Castagna;
A seguire aperitivo offerto presso il Circolo Aurora, dalle 13 al circolo arci TrentaGiugno stand gastronomici e accompagnamento musicale con dj set per tutto il pomeriggio. Alle 18 lo spettacolo teatrale “Tu devi resistere”.

A Nervi l’Anpi celebra la giornata sul territorio. Si comincia alle 9.30 in piazza Pittaluga, dove si trova la lapide commemorativa dei partigiani e patrioti nerviesi trucidati dai nazifascisti, per un presidio aperto a tutta la cittadinanza. Poi, chi lo vorrà potrà partecipare, a partire dalle 10.30, alla presentazione del libro di Antonio Gibelli “26 gennaio 1994”. Nel pomeriggio, dopo un pranzo a base di fave, salame, formaggio sardo fresco e dolce (15 euro), con inizio alle 15.30 ci sarà lo spettacolo teatrale “Un eroe in famiglia” con la compagnia Gli Amici di Jacky, seguito da musica, danze e allegria.