Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Via Opisso (Pegli), oltre 100 posti gratuiti come parcheggio di interscambio foto

L'area è di Fs Sistemi Urbani, concessa in uso gratuito al Comune di Genova fino al dicembre 2019

Ha aperto i cancelli il nuovo parcheggio di interscambio in via Opisso a Genova Pegli. Anche questa struttura è stata realizzata per affrontare l’emergenza mobilità causata dal crollo di ponte Morandi.
 
Nell’area di Fs Sistemi Urbani (Gruppo Fs Italiane), concessa in uso gratuito al Comune di Genova fino al dicembre 2019 e adiacente la Stazione Ferroviaria della delegazione pegliese, sono sempre disponibili gratuitamente oltre 100 stalli per veicoli.
 
Nel grande spazio pianeggiante sono stati predisposti 82 posti auto, 2 posti generici riservati ai disabili e 26 stalli per moto e scooter.
 
All’ingresso del piazzale campeggia un limitatore di sagoma per impedire l’accesso a veicoli con un ingombro in altezza superiore a 1.90 metri.
 
“Un’altra area, grazie alla disponibilità del Gruppo FS che l’ha consegnata in concessione gratuita all’Amministrazione civica – sottolinea l’assessore alla Mobilità Balleari – a disposizione della cittadinanza per sopperire ai problemi della mobilità del Ponente genovese generati dal tragico crollo del 14 agosto 2018. L’auspicio da parte mia è che l’area non sia considerata un parcheggio a lunga durata, ma che tutti gli utenti la utilizzino con sensibilità e senso civico, come indicato anche nella segnaletica verticale.”
 
Con la cessione temporanea e gratuita dell’area di 4 mila metri quadri di Genova Pegli continua la stretta collaborazione tra Comune e Ferrovie per favorire la mobilità collettiva da e per la città di Genova, incentivando lo scambio tra diverse modalità di trasporto e l’integrazione tra il mezzo privato, la rete ferroviaria e i sistemi di mobilità urbana.
 
Già in uso al Campasso l’area trasformata in parcheggio e inaugurata ad ottobre nei pressi della fermata metropolitana Brin a cui ha fatto seguito l’area di Fegino. A queste si aggiungono le aree nei pressi della stazione di Quinto, Pontedecimo e Voltri.