Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un Real Fieschi cinico, si riprende il primato risultati

Biancoblù che vincono lo scontro al vertice con l’Athletic Liberi e contro-sorpassano i genovesi in testa, ma la corsa per la promozione resta aperta

Turno importante il 24° per il Girone B di Promozione. Di fronte infatti c’erano Real Fieschi e Athletic Club, due delle protagoniste assolute di questa stagione. Nerogialloverdi per provare lo scatto decisivo, biancoblù per tornare a comandare. Parte meglio la squadra ospite che chiama a due interventi l’estremo difensore cogornesi, che risponde presente. La reazione dei fieschini sta nel colpo di testa di Ruffino che viene respinto sulla linea. Poco dopo Celeri fallisce un’occasione gigantesca dopo una carambola che gli consegna la palla davanti a Bartoletti il biancoblù non inquadra lo specchio a porta vuota. Gandolfo ci prova altre due volte ma in entrambe il pallone sfiora il palo. Il gol partita arriva nella ripresa quando le squadre tirano i remi in barca ed è infatti un’incornata di Pane su punizione dalla sinistra a fissare il punteggio sull’1-0 che consente ai cogornesi di tornare al primo posto.

Tornano quindi a sperare anche altre componenti del lotto di testa anche se il Golfo Paradiso non sfrutta il passo falso dei genovesi andando a pareggiare a La Spezia con il Magra Azzurri. Rete di Maura dopo 5 minuti che fa ben sperare per i recchelini, che, però al 65° subiscono il pari su colpo di testa di Goldoni su corner. Biancoazzurri che rosicchiano un solo punto quindi alla nuova seconda, che mantiene, però ben 9 punti di vantaggio.

Tanta delusione anche per il Rivasamba che non va oltre lo 0-0 con il Little Club che se la gioca alla pari e resta matematicamente in corsa per i playoff, anche se al momento sembrano molto lontani. Sestrini terzi a -3 dal Real Fieschi. Vince invece il Cadimare che continua a guadagnare strada allungando sulla quinta e avvicinandosi proprio al Rivasamba, ora a soli 3 lunghezze. Con la Burlando gli spezzini passano senza problemi. Un calcio di rigore al 21° apre le marcature di Maggiore. Pochi minuti dopo Agrifogli raddoppia. Nella ripresa Crafa incorna di testa al 50° per lo 0-3. Nel quarto d’ora finale c’è tempo anche per la doppietta di Maggiore e la rete del pokerissimo firmata Alvisi.

In coda si registra la vittoria del Casarza, risultato che potrebbe essere decisivo da qui a fine campionato. I granata passano con il Forza e Coraggio grazie al gol di D’Amelio che consegna tre punti ai levantini che così salgono a +7 sul Borzoli, travolto in casa dalla Goliardicapolis.

I gialloblù rischiano grosso, e hanno ora un disperato bisogno di punti per evitare una retrocessione senza la possibilità di spareggi. La rotta deve cambiare, visto che sono troppi e troppo semplici i gol che subiscono i genovesi. La Goliardica impiega 2’ per sbloccarla con Fedri. Buona ed immediata reazione del Borzoli che pareggia all’11° con Gatto, ma al 26° Siciliano riporta avanti gli ospiti. Nella ripresa Ferrando mette il parziale al sicuro al 50° e al 71° si chiude definitivamente la partita con il poker di Incerti.

Pari per il Campomorone Sant’Olcese con l’Ortonovo che si giocava punti salvezza. Curabba firma lo 0-1 al 63°, ma gli spezzini reagiscono e Verona pareggia dieci minuti più tardi. Risultato che pesa più sull’Ortonovo con i campomoronesi ampiamente appagati dalla propria classifica.

Derby spezzini poi rilevanti per la zona salvezza con la Don Bosco che supera il Canaletto grazie ai gol nel secondo tempo di Flagello su rigore e di Pannone. I gialloblù restano virtualmente in zona playout, anche se i risultati del Borzoli consentono agli spezzini di dormire sonni piuttosto tranquilli al momento.