Sori domina Trieste e si avvicina alla vetta - Genova 24
Serie a2 femminile

Sori domina Trieste e si avvicina alla vettarisultati

Varie Sport

Crederci sempre. Questo il motto detto e ridetto in molte società sportive. Chissà quante volte è risuonato nella mente delle ragazze del Sori Pool Beach che dalla prima giornata si è messa alla rincorsa delle prime del proprio Girone di Serie A2 femminile di pallanuoto.

Alla fine il colpo è arrivato ed è di quelli da infondere fiducia per lungo tempo. A Sori cade anche Trieste, l’unica squadra fin qui mai battuta nella regular season che deve chinare la testa di fronte alle liguri che metttono da subito le cose in chiaro dominando la gara per trequarti. Le soresi vanno presto sul 2-0 e non mollano più la presa sulle triestine che accorciano, ma si vedono replicare colpo su colpo andando al primo riposo sul 3-2. Il rientro in vasca è ancora più convincente perché Sori va subito sul 4-2, salvo vedersi accorciare le distanze, ma replicando immediatamente grazie a Vettorello (4 gol per lei). Si va al riposo sul 5-3.

Il cambio campo deve essere decisivo in un senso o nell’altro e Sori è perfetto nel rientro in vasca. Franci piazza una doppietta devastante che manda sul 7-3 le soresi, poi arriva Boero che manda in visibilio il pubblico con l’8-3. Bottiglieri e Jankovic lancia la rimonta ospite, che tuttavia si ferma sul 9-4. Il vantaggio rassicurante viene eroso dal 9-5 ad una manciata di secondi dalla sirena. Buona la gestione di Sori nell’ultimo quarto con Trieste che, però dimostra la propria forza arrivando fino al 12-9, ma fermandosi qui. Sori vince 13-9 salendo al secondo posto visto che le triestine sono state agganciate in vetta da Bologna (travolgente 9-1 a Varese). -2 dalla coppia di testa e ora un campionato tutto da giocarsi per le ragazze di Sonia Criscuolo.

Cade ancora invece la Locatelli che se la gioca con Lerici, ma paga il primo e l’ultimo quarto dove manca concretezza. Le spezzine vanno avanti nella prima parte di gara che si chiude 3-2 fino al cambio campo. Le genovesi pareggiano chiudendo bene in tentativi di replica delle lericine che, però sfruttano l’ultimo periodo per andare a vincere anche grazie a due rigori (di Vivaldi e Stradella) e a una dose di esperienza in più che si rivela decisiva alla fine. Locatelli che quindi viene scavalcata proprio da Lerici, ma dà l’impressione di potersela giocare con almeno metà delle squadre in campionato. Certo che coach Garalti dovrà lavorare molto sulla concretezza di questa squadra.