"Siamo ancora in tempo", i No Tav-Terzo Valico verso manifestazione a Roma. Martedì 12 assemblea pubblica - Genova 24
"non un passo indietro"

“Siamo ancora in tempo”, i No Tav-Terzo Valico verso manifestazione a Roma. Martedì 12 assemblea pubblica

I militanti lanciano la partecipazione alla manifestazione nazionale "Per il clima e contro le grandi opere"

manifestazione no tav torino terzo valico certosa 15 dicembre

Genova. I militanti No Tav – No terzo valico, come avevano annunciato a più riprese, non “mollano” e proseguono il loro percorso di opposizione alle grandi opere. Anzi rilanciano: il 23 marzo saranno presenti alla grande manifestazione prevista a Roma “Per il clima e contro le grandi opere”.

Nel percorso di avvicinamento per questo appuntamento nazionale che porterà in piazza tutta la nutrita costellazione di movimenti di territorio che si oppongo allo “sfruttamento” dettato dalle logiche delle grandi opere, gli attivisti hanno organizzato una nuova assemblea pubblica martedì 12 marzo, a La Claque.

“L’attuale modello economico basato sullo sfruttamento sta palesando tutti i suoi mostri – scrivono nel comunicato che lancia l’iniziativa – Il cambiamento climatico per anni rimasto nei libri di storia da tempo palesa la sua devastante realtà. Ciò è accompagnato da una gestione e manutenzione del territorio subordinata alle logiche di profitto che in questo paese hanno seminato morti e feriti a ogni temporale, a ogni ondata di maltempo, a ogni terremoto”.

assemblea pubblica no tav 12 marzo

Secondo gli antagonisti, recentemente “traditi” proprio da quel Movimento 5 Stelle che per anni ha cavalcato il malcontento contro le gradi opere in Liguria (e non solo), l’attuale governo si è rivelato essere “in continuità con tutti i precedenti, non volendo cambiare ciò che c’è di più urgente: il modello economico”.

Genova, infatti, vivrebbe “costantemente sotto le minacce generate da questo sistema. Nell’ultimo decennio non contiamo più le tragedie. Molti cittadini riuniti in comitati e associazioni lottano quotidianamente per evitarne altre e sensibilizzare il prossimo sui concreti rischi del cambiamento climatico”.

L’assemblea pubblica di martedì 12, ore 21, avrà quindi un doppio significato: fare il punto sulla realtà genovese e ligure, e lanciare l’appuntamento nazionale, per il quale stanno organizzando pullman a prezzo popolare.