Operazione di routine

Sestri ponente, lunedì all’ospedale Micone rilascio controllato di elio

Si vedrà una fumata bianca dal tetto dell'ospedale ma nessun pericolo per pazienti e ambiente

Genova. Lunedì 1° Aprile – tra le ore 11.30 e le 12.30 – all’Ospedale Padre Antero Micone di Sestri Ponente si procederà a un rilascio controllato in atmosfera dell’elio contenuto nella risonanza magnetica (detto quench), propedeutico all’installazione della nuova apparecchiatura. Lo si apprende da una nota informativa della Asl3.

“L’operazione tecnica – spiega Marta Caltabellotta, Direttore Sanitario di Asl3 – comporterà la produzione di una fumata bianca visibile sul tetto dell’ospedale, che non costituisce in alcun modo un pericolo per la salute di pazienti, operatori, ambiente né tanto meno per la popolazione che risiede nei palazzi attigui all’Ospedale. L’elio non è una sostanza tossica e non è in alcun modo dannosa”.

Le operazioni saranno condotte secondo le procedure dalla Fisica Sanitaria e dall’Ingegneria Clinica Asl3 in collaborazione con la ditta incaricata di sostituire la risonanza magnetica.
La nuova risonanza magnetica dell’Ospedale Micone, che sarà operativa entro il mese di maggio, permetterà di compiere ulteriori passi avanti nella diagnostica per immagini, grazie a una tecnologia moderna, più efficiente e veloce, completamente digitale e che garantisce un aumento fino al 40% della qualità degli esami.

Già in passato altre strutture sanitarie genovesi hanno seguito questa procedura per la sostituzione dell’apparecchiatura.

Più informazioni