Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria Primavera sconfitta dal Napoli (1-2)

Continuano i risultati negativi: Samp in piena zona retrocessione

Genova. Partita da dentro o fuori… servono punti come il pane…

Bando alle “ciance”, dunque e veniamo ai fatti… queste le formazioni scelte da Pavan e Baronio:

Sampdoria (4-2-3-1): Hutvagner; Doda, Veips, Farabegoli, Campeol; Trimboli, Soomets; Scarlino, Bahlouli, Yayi Mpie; Stijepovic.

A disposizione: Raspa, Maggioni, Sorensen, Giordano, Casanova, Perrone, Nobrega, Cabral, Cappelletti, Prelec, Boschini, Boutrif.

Napoli (4-3-3): D’Andrea; Perini, Manzi, Esposito, Zedadka; Lovisa, Labriola, Mezzoni; Gaetano, Palmieri, Sgarbi.

A disposizione: Idisiak, Zanoli, Casella, Mamas, Micillo, Vrakas, Negro, Saporetti. .

Parte aggressiva la Samp ed il sinistro di Campeol sfiora il palo, alla sinistra del portiere azzurro, già al 3°.

Lo stesso terzino mancino viene falciato al limite area all’ 11°e sulla punizione susseguente Bahlouli impegna severamente D’Andrea, con Veips che sciupa il tap in, alzando di testa sopra la traversa.

Al 23° D’Andrea esce di pugno ad anticipare Stjiepovic, su un bel traversone di Bahouli.

Non trova una perfetta coordinazione Bahlouli, al 27°, per cui il suo tiro, dal limite, finisce sopra la traversa.

Al 40° Stjiepovic è costretto a lasciare spazio a Prelec, causa un infortunio muscolare… Bel guaio per la Samp, anche in prospettiva risultato…

Al 43° viene ammonito Yayi Mpie, per trattenuta su Gaetano, che su punizione, poi, mette i brividi ad Hutvagner, sfiorando il palo.

Il goal del Napoli arriva un minuto dopo, con Palmieri, che sfrutta una palla uscita da contrasto (forse falloso) fra un suo compagno e Trimboli e poi infila, a giro, alle spalle del portiere ungherese della Samp.

Al 49° bella azione Scarlino/Yayi Mpie, col belga che costringe D’Andrea ad una miracolosa deviazione in angolo.

Al 51° clamorosa ingenuità di Hutvagner, che raccoglie con le mani un retropassaggio di Doda… e Gaetano lo castiga realizzando il goal del 2-0, sulla relativa punizione (0-2).

Al 56° fallo di mano del terzino destro del Napoli, Perini (su spizzata di Bahlouli) e Yayi Mpie realizza il rigore concesso dall’arbitro… gara riaperta (1-2).

Al 62° Bahlouli si libera al tiro, accentrandosi dalla sinistra, ma la sua potente conclusione sorvola la traversa.

Al 65° entra Negro (fuori quota) per Palmieri.

Al 68° ammonito Lovisa per atterramento da tergo su Bahlouli… punizione dal limite, calciata dallo stesso numero dieci, deviata dalla barriera e parata da D’Andrea.

Al 70° Prelec non trova la porta, di testa, su un bel cross scaturito da un’azione Bahlouli/Campeol… Samp imprecisa o sfortunata? Forse entrambe le cose…

Giallo per Labriola, che mette giù Bahlouli, al 76° e subito dopo, nel Napoli, entrano Mamas e Zanoli per Esposito e Sgarbi, mentre nella Samp Sorensen sostituisce Veips.

La Samp carica a testa bassa, ma con poco costrutto… uscito Stjiepovic, salvo Yayi Mpie e  soprattutto Bahlouli, il livello tecnico non è eccelso.

Infatti all’82° Prelec, di punta, non mette dentro da favorevole posizione una palla da lui stesso rubata, con forza e grinta, a Perini.

All’85° Pavan manda in campo un’altra punta (Cappelletti per Doda), con Baronio che risponde con Micillo al posto di Lovisa e Zanon per Labriola e cioè con forze fresche per ripartire in contropiede.

Cinque minuti di recupero, che iniziano con Gaetano, che va a guadagnarsi un calcio d’angolo. Sugli sviluppi Mezzoni gonfia la rete esterna.

Le lancette corrono più veloci dei giocatori della Doria… finisce con un risultato (1-2), che sprofonda la Samp Primavera in piena zona retrocessione.