Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapporto con gli anziani, rifiuti e collette per i poveri: a Genova tre percorsi di educazione civica nelle scuole

Genova. Il Comune di Genova, insieme all’agenzia comunale per la famiglia, ha presentato oggi l’idea di un progetto di educazione civica nelle scuole della città che aderiranno all’iniziativa, a partire da quelle dell’infanzia: saranno tre i filoni attorno i quali saranno costruiti altrettanti percorsi, tutti della durata di tre settimane, nel periodo tra aprile e giugno.

Si comincia, in collaborazione con Caritas e pastorale giovanile, con la settimana della società e della solidarietà: gli studenti saranno invitati a fare una raccolta di generi alimentari, non deteriorabili, e di prodotti di igiene personale, che potranno essere consegnati ad associazioni e realtà che sono al fianco delle persone in difficoltà.

A maggio Amiu e l’associazione Zena Netta accompagneranno le classi nella pulizia di una strada, una piazza, un giardino o una spiaggia scelte dagli stessi studenti.

Infine, dal 3 al 9 giugno, scatterà la settimana del rapporto intergenerazionale: i ragazzi dovranno ascoltare e aiutare i propri nonni e bisnonni, trascorrere del tempo con loro e saranno sensibilizzati a gesti di educazione nei confronti degli anziani. “Crediamo che solo nella concretezza si possano interiorizzare i valori della solidarietà, dell’impegno civico e della bellezza dei rapporti tra generazioni – commenta Simonetta Saveri, responsabile dell’Agenzia comunale per la famiglia – occorre insegnare alle giovani generazioni che, come ha detto Padre Puglisi, se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto”.