Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Radio Radicale a rischio chiusura dopo tagli governo. Consiglio comunale vota per la salvaguardia, astenuti i 5 stelle

Ordine del giorno presentato da Forza Italia

Genova. Con il voto favorevole di 29 consiglieri e del Sindaco Marco Bucci il consiglio comunale ha approvato ieri pomeriggio un ordine del giorno a salvaguardia del ruolo di informazione e servizio pubblico svolto da Radio Radicale e a favore del ripristino della convenzione con l’emittente da parte del Governo.

“Genova è la prima città capoluogo di regione a prendere posizione in difesa di Radio Radicale” spiega Stefano Petrella rappresentante di Partito Radicale “Nei prossimi giorni una mozione del genere sarà votata anche a Imperia”.

La sopravvivenza della Radio, divenuta una istituzione, è stata messa in forse dalla decisione del governo, ampiamente anticipata in campagna elettorale, di tagliare i fondi all’editoria: il contributo ministeriale passa da 10 a 5 mln di euro.

Il documento aveva come primo firmatario il capogruppo di Forza Italia Mario Mascia ed è stato sottoscritto e votato da quasi tutti i gruppi presenti (PD – Lega – Lista Crivello – Chiamami Genova – Lista Bucci – Direzione Italia – Fratelli d’Italia); non lo ha firmato il solo M5S e i suoi 5 consiglieri in aula si sono astenuti.