Protesta degli genitori no-vax davanti al consiglio regionale: "I nostri bambini non sono untori" - Genova 24
Via fieschi

Protesta degli genitori no-vax davanti al consiglio regionale: “I nostri bambini non sono untori”

Una cinquantina di mamme e papà per condannare l'esclusione dei loro figli dalla frequenza scolastica

Genova. Presidio ‘no vax’ stamani a Genova davanti all’ingresso del Consiglio regionale della Liguria: una cinquantina di genitori di bambini non in regola con l’obbligo vaccinale hanno manifestato per “sostenere la libertà di scelta vaccinale”.

“Milleseicento bambini liguri rischiano illegittime esclusioni scolastiche, tanti hanno già ricevuto il provvedimento. – evidenzia il volantino distribuito dai manifestanti – E’ vergognoso il compiacimento che tanti palesano, stampa inclusa, di fronte alla drammatica e dolorosa scena delle esclusioni scolastiche messe in atto da dirigenti scolastici male informati”.

“Sono in gioco il benessere e lo sviluppo delle potenzialità cognitive, affettive e sociali di 1.600 bambini liguri, è in gioco la vita di giovani famiglie. – continua – Ogni forma di allontanamento dalla frequenza scolastica viola non solo la legge ma più in generale i diritti del fanciullo. Dove è finita la ‘via ligure’ all’obbligo vaccinale?”.

“I nostri bambini sono bambini sani o al più hanno avuto qualche conseguenza negativa in seguito ai vaccini – spiega Anna Pettinaroli – molti dei quali sono solo per protezione personale. In questo momento i nostri figli sono fortemente discriminati ma noi ribadiamo che non sono untori”.

Più informazioni