Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le Campomorone Ladies crollano in campionato, ma possono puntare alla Coppa risultati

Giornata nera per le biancoblù che vanno al tappeto nel match clou con Pinerolo che blinda il secondo posto. Intanto si pensa al ritorno di Coppa Italia

Si ferma bruscamente la rincorsa ai primi posti delle Campomorone Ladies che cadono proprio sul più bello rimediando una bruciante sconfitta fra le mura amiche contro il Pinerolo che così rinsalda il secondo posto salendo a +6 sulle liguri.

Torinesi che impiegano appena due minuti per superare la difesa locale con Iuliano che mette subito in discesa la partita delle ospiti. Campomorone che non orchestra come sa e il Pinerolo contiene facilmente la reazione biancoblù. Al 35° Paoletti piazza il raddoppio che manda definitivamente nel pallone le ragazze di mister Pampolini.

Poco dopo infatti arriva anche il gol di Armitano e a due minuti dalla fine anche quello di Favole che batte il rigore del clamoroso 0-4. Genovesi che nella ripresa prendono in mano il gioco, ma è più una “concessione” delle pinerolesi che con il risultato sostanzialmente acquisito rallentano e operano più in fase di contenimento. Unico lampo vero delle biancoblù è il gol di Fallico che rende un poco meno amara una giornata nerissima per le padrone di casa che subiranno anche il pokerissimo da Favole che chiude la partita con la rete dell’1-5.

Turno decisamente negativo con le ragazze di Pampolini  sotto tono e mai in partita realmente. Merito al Pinerolo quindi che probabilmente chiude qui le speranze di un’incredibile rimonta delle liguri. Ovviamente la matematica lascia ancora i discorsi aperti e la società campomoronesi ci proverà fino alla fine, ma è chiaro che ora l’obbiettivo primario diventa la Coppa Italia dove peraltro il Campomorone ha buttato fuori proprio Pinerolo e Novese ed ora dovranno ribaltare l’1-0  subito all’andata dalla Permac Vittorio Veneto.  Domenica intanto il riscatto dovrà arrivare necessariamente con il modesto Romagnano.