Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Caperanese rallenta il Bogliasco: tornano a farsi sotto le inseguitrici risultati

Giornata di scontri al vertice con un’accesa lotta ai piazzamenti playoff, e la capolista che vede ridursi il proprio vantaggio a soli 3 punti

Si giocava in posticipo il big match di Prima categoria Girone C, fra Bogliasco e Caperanese che alla fine decidono di non farsi male, o meglio non ci riescono perché i chiavaresi, nonostante il rosso a Traversaro al 40° per un brutto intervento, sfiorano il gol con Levaggi il cui tiro viene deviato da Belloro in corner. La risposta biancorossa è di Belfiore che in rovesciata calcia a botta sicura, ma un difensore verdeblù salva di testa. 0-0 che non aiuta nessuno anzi qualcuno si. 

La Sampierdarenese infatti col minimo sforzo batte il San Cipriano in un altro match d’alta quota. Gara equilibrata e decisa su calcio di rigore al 60° per fallo su Mboge messo giù in area. Dal dischetto Morani è freddo è fa 1-0. San Cipriano che recrimina per una traversa clamorosa di Mattiucci che fa tutto bene, ma calcia sul montante. Biancoazzurri che restano in corsa per i playoff, mentre i lupi agganciano la Caperanese e tornano a farsi sotto al Bogliasco.

Un punto fa classifica, ma serve a poco fra Via dell’Acciaio e Ruentes, anch’esse impegnate per i primi posti. Granata che passano su rigore al 33° con Colella, ma nel secondo tempo Pons arriva in corsa e batte Lo Prete con un tiro imprendibile. Squadre che rimangono quindi tutte vicine e corsa playoff sempre più serrata.

In coda arriva una fondamentale vittoria per il Nuova Oregina che sbanca il campo del Prato grazie alla rete di Laurino al 25° e si rilancia per la salvezza diretta (o quanto meno per ottenere una posizione migliore in vista degli spareggi). Questo anche grazie al pareggio ricco di reti ed emozioni fra Vecchio Castagna e Borgo Incrociati che si vedono rosicchiare due punti quindi dai biancoblù.

Sul campo dei gialloblù la gara si anima al 16° quando i locali vanno in vantaggio con Pestarino. Goglia raddoppia al 44°, ma i gialloblù si fanno sorprendere subito dalla reazione ospite con il gol di Valenti che manda le squadre al riposo sul 2-1. Al rientro il Borgo Incrociati riprende dove aveva lasciato e ancora Valenti pareggia i conti. I locali si scuotono e al 67° tornano avanti con la doppietta di Goglia. L’ottovolante del gol si conclude con Santagata che al 75° fissa il 3-3 che forse fa più gioco proprio al Borgo in vista del rush finale.

Un gol per tempo e lo Sciarborasca risolve la pratica Pieve Ligure, che gioca la sua solita, onesta partita, ma è troppo disattenta in avvio sul gol di Nania dopo appena 4’. Sterile in attacco, il Pieve viene colpito ancora al 74° da Dell’Innocenti che mette al sicuro il risultato.

La Campese compie l’operazione sorpasso sul San Bernardino, travolto in casa da una tripletta di uno scatenato Criscuolo che sale in cattedra nel secondo tempo e manda al tappeto una squadra un po’ svagata, forse anche per la classifica, che si fa sorprendere dopo un primo tempo piuttosto opaco. Vittoria e aggancio in classifica invece per la Vecchiaudace Campomorone che sigla i gol decisivi a cavallo fra i due tempi con la Calvarese. Lalli la sblocca al 44° e Moro la chiude al 47° consentendo ai biancoazzurri di controllare la gara fino alla fine.