Incidenti stradali ed alta velocità, in due mesi quasi mille multe - Genova 24
I dati

Incidenti stradali ed alta velocità, in due mesi quasi mille multe

Appello di Garassino ai genovesi: "Serve più senso civico e rispetto delle regole". Allo studio il tutor per la Guido Rossa

Grave Incidente Stradale In Via Walter Fillak a Genova

Genova. Per contrastare il fenomeno degli incidenti stradali il Comune di Genova ha intensificato l’attività della polizia locale in particolare “grazie anche alle nuove assunzioni abbiamo intensificato i controlli dell’autoreparto che tra il primo gennaio e il dieci marzo di quest’anno ha comminato quasi mille multe per eccesso di velocità”. Lo ha detto l’assessore comunale con delega alla polizia locale Stefano Garassino rispondendo in aula ad alcune interrogazioni a risposta immediata.

“E’ un numero troppo alto – ha aggiunto Garassino – per questo faccio appello anche ai cittadini affinché rispettino maggiormente le regole perché la maggior parte degli incidenti avvengono per eccesso di velocità o per distrazione a causa del cellulare o per un tasso etilico troppo elevato”.

Per il futuro il Comune proseguirà su questa linea: “Aumenteremo i controlli laddove ci sono criticità, ma è chiaro che qualsiasi strada se anziché percorrerla a 50 chilometri all’ora la percorro a 120 diventa una strada pericolosa”. Garassino ha citato come esempio la sopraelevata Aldo Moro: “Un tempo era considerata pericolosissima , da quando è stato messo il tutor gli incidenti sono crollati del 90%”.

Allo studio di Tursi è anche l’ipotesi di collocare un tutor sulla strada a mare Guido Rossa. Dati alla mano, riferiti al periodo che va dal 1 ottobre al 31 dicembre 2018 le strade genovesi in cui si sono verificati più incidenti sono lungomare Canepa con 41 sinistri in tre mesi, via Cantore (38), Corso Europa (35) e via Borzoli (30).