Quantcast
Dichiarazione

Inchiesta sugli esami al San Martino, Viale: “Disponibile a riferire in consiglio regionale”

Sonia Viale in visita a Cairo Montenotte

Genova. “Ho dato immediatamente la mia disponibilità a riferire in aula durante la prossima seduta del Consiglio regionale su quanto è dato conoscere all’amministrazione regionale poiché vi sono indagini in corso”.

Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale durante la seduta odierna dell’Assemblea legislativa in merito alla richiesta di riferire in Consiglio a seguito dell’indagine in corso relativa a presunte irregolarità legate agli esami di laboratorio effettuati presso l’Ospedale Policlinico San Martino senza il pagamento del ticket dovuto.

“A nessuno sfugge la delicatezza e la gravità di quanto accaduto – aggiunge la vicepresidente Viale – ma, come è noto, le indagini in corso impongono il rispetto delle prerogative dei poteri dello stato, con la consapevolezza dei margini di azione dell’indirizzo politico per poter effettuare verifiche o commissioni, senza intralciare in alcun modo il lavoro dell’autorità giudiziaria. Sarà mia cura relazionare in aula anche in merito al percorso intrapreso dall’amministrazione regionale e da Alisa per affrontare il tema degli esami di laboratorio, non solo all’Ospedale Policlinico San Martino ma – conclude – nel sistema ligure, grazie alla costituzione di una commissione regionale di esperti, anche esterni al nostro servizio sanitario, per l’attivazione di ‘audit’ ovvero di verifiche indipendenti su tutto il territorio, a garanzia dei cittadini”.

Più informazioni
leggi anche
  • Il mio nome è mai più
    Inchiesta San Martino, arriva il giro di vite post scandalo. ‘Audit’ di Alisa e disciplinari per dipendenti
    monoblocco san martino
  • Missiva
    Inchiesta San Martino, Toti e Viale scrivono a ministro Grillo: “Evitare equivoci, tutelare migliaia di lavoratori onesti della sanità ligure”
    toti viale
  • Contromosse
    Furbetti esami San Martino, Alisa fa partire inchiesta interna. Ucci: “Aggiornato sistema di sicurezza”. Da lunedì i primi avvisi di conclusione indagini
    San Martino ospedale pronto soccorso codice rosso sanità policlinico
  • Furbetti e dir poco
    Inchiesta record per gli esami gratis all’ospedale San Martino: 2300 indagati
    monoblocco san martino