Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Borgoratti vince ancora e prova lo strappo in vetta risultati

Classifica cortissima per le posizioni playoff dove il Crocefieschi torna in seconda piazza

Il Borgoratti supera anche l’esame Begato e ribadisce il proprio controllo sulla Seconda categoria, Girone C. I rossoverdi si impongono all’inglese su una delle squadre più in forma dell’ultimo periodo (ben undici i turni utili consecutivi dei nerobiancoblù prima dello scontro al vertice). Gara che si sblocca al 50° quando Lena lascia partire un tiro – cross beffardo che gira e si infila sotto l’incrocio dove non può nulla Perelli. Il Begato reagisce, ma senza trovare il gol, anche se per la verità una rete viene annullata per fuorigioco. Al 75° così arriva il raddoppio, stavolta di Savona direttamente su punizione. Due minuti dopo Filippone viene atterrato e reagisce: rosso diretto che sostanzialmente chiude la partita e le spegne le speranze ospiti. 

Seconda posizione che torna ad essere occupata dal Crocefieschi, attardato, però di cinque punti dalla capolista. I valligiani colpiscono al 12° lo Zena con Beroldo e portano questo parziale fino al triplice fischio nonostante l’espulsione nel finale di Traverso. Blucelesti che sono quindi sì i primi inseguitori del Borgoratti, ma allo stesso tempo si prendono la miglior posizione in vista dei playoff, scavalcando il Progetto Atletico che cede clamorosamente in casa contro il Ravecca che dopo aver strappato un punto alla Pro Pontedecimo, espugna il campo dei nerazzurri. Vantaggio biancoblù in avvio di ripresa con il colpo di testa di Dassereto. Al 79° Ascione pareggia, ma è un equilibrio molto labile perchè un solo minuto dopo arriva il bis di Dassereto che rimette davanti gli ospiti che quindi lasciano al penultimo posto lo Zena e riaprono i conti per i playout tornando a -8 dal Bavari.

I leoncelli infatti vanno ko con la Golacademy che trova tre punti pesantissimi per la propria salvezza diretta. Gara in discesa per i padroni di casa che al 10° vanno avanti col rigore di Orellana. Al 40° raddoppia Saidy e la gara praticamente si chiude qui perché il Bavari tenterà di rientrare in gara, ma la Golacademy tiene botta e cala il tris nel finale con Bellomo.

Resta in corsa per i playoff, ma è sicuramente in un momento di difficolta la Pro Pontedecimo battuta in casa da un Montoggio coriaceo e determinato che così scavalca il Bavari ed oggi sarebbe salvo senza spareggi. Primo tempo che si apre col botta e risposta fra Settecerze che la mette sotto l’incrocio al 20° e Bui che stacca di testa otto minuti dopo rimettendo tutto in discussione. 

Al 43° il Pontedecimo resta in dieci per il tocco di mano in area di Barabino che si sostituisce  al portiere. Dal dischetto Dieci deve calciare due volte il rigore, ma lo segna e il Montoggio torna avanti. Nella ripresa il Pontedecimo cerca di riorganizzarsi, ma il Montoggio va vicinissimo al terzo gol con Dieci che sfiora il gol da due passi. Al 53°, però è lesto l’attaccante biancoblù a rubare palla a Vagnucci e ad infilare Friscione. 1-3 che fa barcollare i granata che si salvano poi sul tiro di Delucchi che termina sulla traversa. All’83°, però la Pro pareggia grazie al rientro di Pasti che dopo il brutto infortunio che lo aveva costretto fuori, si dimostra ancora una volta l’uomo in più dei granata. Cross di Pasti e rete di Osmane per il 2-3. Quattro minuti dopo e sull’onda dell’entusiasmo Pasti crossa su punizione per Paganucci che di testa approfitta della dormita della retroguardia del Montoggio. 

Finale incredibile poi con la Pro arrembante che al 91° vede ristabilita la parità di uomini con il rosso a Trofin, ma al 94° nel suo momento peggiore, il Montoggio vince la gara. Su uno spiovente in area il neo entrato Fondocaro è puntuale nonché letale e di testa chiude la gara sul 3-4 per il Montoggio. Doccia fredda per la Pro, che però ora potrà contare nuovamente sul proprio attaccante principe.

Nella giornata dell’allungo del Borgoratti, cade anche l’Atletico Genova che cede con il Voltri 87 che trova un buon passo avanti in vista della permanenza nella categoria. Reti tutte nel finale con il botta e risposta fra Fedri che trova un gran bel gol da una posizione difficile e molto angolata al 70°. Due minuti dopo, però Ieraci risponde sul fronte opposto pareggiando. Decisiva la zampata nel finale ancora di Fedri che al 90° beffa Campanella e regala tre punti al Voltri.

Basta una rete infine al Fegino per battere il fanalino di coda San Giovanni Battista. Rete decisiva di Tripputi che si dimostra letale per il secondo turno di fila e consente al Fegino di poter ancora ambire ad un piazzamento playoff