Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Global warming: con 17,2 gradi di media il 2018 in Liguria è stato l’anno più caldo di sempre

Anche Arpal aderisce allo sciopero mondiale per il clima obbligandoci a ragionare su un dato preoccupante

Genova. Con 17,2 gradi di media il 2018 è stato – anche in Liguria – l’anno più caldo (insieme al 2015) dagli anni 60 a oggi. Ovvero da quando c’è una serie teorica di dati controllati di riferimento. Ma è molto probabile che negli ultimi due secoli non abbia mai fatto così caldo. Il global warming, anche se ha un nome esotico, è il nostro vicino di casa. Ed è questo il dato che Arpal, l’agenzia per l’ambiente, ha deciso di sottolineare in occasione dello “sciopero internazionale per il clima”.

Snpa, il sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (di cui Arpal fa parte) aderisce al Global strike for future.

Il 2018 è stato, non solo in Liguria, ma in Italia l’anno più caldo da oltre due secoli secondo il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Isac). “I dati indicano che siamo in presenza di un cambiamento climatico importante e che in Italia l’aumento di temperatura è più forte rispetto al trend della media globale”, ha detto il responsabile della banca dati, Michele Brunetti.

Generica

I dati indicano che nel 2018 la temperatura ha superato di 1,58 gradi la media registrata negli anni compresi fra il 1971 e il 2000, superando il precedente record del 2015, con 1,44 gradi sopra la media. Tutti i mesi del 2018 sono stati più caldi, ad eccezione dei mesi di febbraio, quando le temperature sono state inferiori alla media, e marzo, nella media.

L’eccezionalità del 2018 non ha interessato solo l’Italia, l’anno appena concluso è risultato il più caldo da quando sono disponibili osservazioni anche per Francia, Svizzera, Germania e Austria.