Rousseau

Europarlamentarie M5S, ecco i 14 che passano al secondo turno: ex candidati e attivisti della prima ora puntano a Bruxelles

Ma la Liguria fa parte della circoscrizione Nord Ovest e alla fine è facile che ad avere la meglio siano i candidati piemontesi

Genova. Ci sono Paola Castellaro, 50 anni, insegnante, già candidata alle “comunarie” genovesi nel 2017 così come Enrico Petrocchi, poi sconfitto da Luca Pirondini alle battute finali, figure già candidate ad altre tornate elettorali come Bruno Cosimo, Duilio Farina, Paolo Graffigna, Silvia Malivindi, Federico Manfredi Firmian, candidato alla camera lo scorso anno così come Daniela Marenco, Marco Mesmaeker, 28 anni, libero professionista, il console del Bangladesh a Genova Christian Pelo, tra gli altri Tiziano Piero Spinelli, Andrea Traverso, Andrea Treccani Chinelli, Roberta Zanardi.

Sono gli iscritti al M5S passati alla seconda fase delle selezioni attraverso Rousseau del movimento in vista delle elezioni Europee. Una corsa che ha visto migliaia di partecipanti e che in Liguria vede passare al prossimo step 14 persone (e non 10 perché gode del minor numero di candidati della Valle d’Aosta nella stessa circoscrizione).

“Nessuna segreta danza”, si legge sul blog delle stelle ma una scelta condivisa. Almeno in questa prima selezione. Tornano alla ribalta dunque “trombati” delle passate tornate elettorali, attivisti della prima ora, qualche nome nuovo. Caratteristica in comune: incensurati.

In totale in Italia hanno partecipato alla votazione 37256 scritti esprimendo 106121 preferenze. In Liguria si sono candidati in 59. Non sono resi noti i voti presi da chi ha passato la selezione ma il primo dei non eletti ha ottenuto 43 voti. Quindi ne bastavano 44 per andare alla prossima fase.

leggi anche
  • Il mouse
    Rousseau, la tappa genovese si chiude parlando di mafia. Salvatore (M5S): “Genova a rischio”