Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

‘Detto meno fatto’, il rap senza fronzoli di Spike aka Nick il Rettiliano, il menetrello del disagio

Il brano è il primo estratto dal primo disco solista "Via di Mezzo"

Genova. Uscito in questi giorni, il nuovo singolo di Spike, aka Nick il rettiliano, dal titolo “Detto meno fatto”, accompagnato dal video clip girato interamente alle Lavatrici, il quartiere popolare del ponente genovese, è già diventato il pezzo rap del momento per la scena genovese.

Il ‘menestrello del disagio’, come si definisce esso stesso si definisce nel pezzo, porta in musica un rap autentico, senza fronzoli, e dalle liriche dirette, che non fanno sconti a nessuno, come il genere prescrive.

E così la periferia da molti considerata quinta marginale dello scorrere di una città, diventa feconda di idee e “resistenze” che sanno andare contro il pensiero unico, mettendo le mani nella vita dei territori, senza tirarsi indietro: “Mentre blocchi un altro sbarco, da dieci anni sto alla fame, danni che riparo con le forze di cervello e braccio, parli e cosa faccio? Solo detto meno fatto”.

“Detto meno fatto” è il primo singolo estratto dall’album “Via di mezzo”. È stata scelta come traccia di transizione tra i progetti di gruppo e un primo disco solista a dir poco eclettico.

La scelta artistica sulla quale si è puntato per il video è stata “Gipsy”, sia per via della fisarmonica usata in loop nella produzione, sia per uscire dai canoni dei soliti video underground rap.

Il videoclip è nato grazie ad un’idea della regista (Stefania Carbonara), idea approvatissima fin da subito da Spike e nella quale sono stati coinvolti numerosi amici e colleghi del rapper Genovese, insieme a due operatori da sempre legati agli Effementi Poison Squad e agli Overmindz, Federico Serpe e Marco Vagli.

Nicolas Rutigliano, in arte Spike A.K.A. Nick il rettiliano è un rapper genovese, nato e cresciuto nel quartiere popolare delle Lavatrici, colonna portante della scena underground/hardcore ligure.

Il rettiliano sulla scena da oltre 15 anni, è membro della formazione tutta genovese degli EFFEMENTI e del super gruppo di recente formazione, “OVERMINDZ”, che vede EFFEMENTI, OVERKILL ARMY, ANTEE E RASTEE e NOR PSYCHOHEAD insieme, in un progetto brutto, sporco e cattivo.

Spike si avvicina al rap e in generale a tutta la galassia hiphop, giovanissimo, nell’anno 2003, ascoltando tonnellate di musica ed iniziando ad andare a quanti più concerti, contest e serate possibile, affacciandosi al mondo a doppia H.

Nel 2006, ha inizio un’amicizia che segnerà la storia del rap underground ligure degli ultimi 12 anni, ossia quella tra EFFEMENTI E OVERKILLARMY, formazione hardcore Savonese, senza bisogno di presentazioni.

Tra i live più importanti si annoverano il “Genova Hip Hop Festival 2018”, concerti in tutti i principali spazi sociali in Italia, diverse edizioni del Cornigliano Mon Amour. In carriera Spike ha avuto la possibilità di portare il proprio live energico, cattivo, spinto al massimo, dissacrante, ma sempre carico di contenuti, e soprattutto, mai scontato, in apertura a tutte le principali formazioni e a tutti i principali artisti italiani della scena rap underground.

Nel 2019, Spike è un uscita con il suo primo progetto interamente solista e viste le premesse, vi conviene allacciare le cinture e prepararvi al decollo.