Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Derby al lunedì sera, il calcio a Genova è ancora una volta penalizzato

Si gioca il 15 aprile alle 20e30 per evitare la concomitanza con la Mezza Maratona (ma alcune alternative esistevano)

Più informazioni su

Genova. Lunedì 15 aprile ore 20e30. Così è, per ora. Diritti televisivi e decisioni della Lega Calcio, ma anche la programmazione – domenica 14 – della Mezza Maratona di Genova, sembrano destinate a penalizzare ancora una volta gli appassionati del pallone nel capoluogo ligure.

Il 118esimo derby della Lanterna tra Sampdoria e Genoa, valido per la 32esima giornata del campionato di Serie A, 13esima di ritorno si giocherà in un lunedì sera qualunque. E ancora una volta saranno polemiche accese, per la decisione di far giocare un’importante partita di calcio – a Genova – in un orario che non tiene conto delle esigenze dei tifosi e che non mette in luce la qualità dell’appuntamento.

Dopo le proteste della tifoseria genoana e di tutte le istituzioni genovesi contro la scelta di far giocare Genoa-Milan alle 15 di un giorno feriale, lo scorso lunedì 21 gennaio, con la conseguenza di trovarsi spalti deserti e una gradinata nord svuotata della sua tifoseria organizzata, un altro caso destinato a far discutere. Anche questa volta l’indicazione arriva dal ministero degli Interni, e dal suo Osservatorio per le manifestazioni sportive, che vogliono evitare la concomitanza con l’evento podistico. Certo, resta l’interrogativo: perché non giocare il derby al sabato oppure alla domenica sera?

Il derby, da calendario, vede i blucerchiati giocare in casa. All’andata finì 1-1 con le rete dei due bomber Fabio Quagliarella e Krzysztof Piątek, allora ancora in maglia rossoblu.