Conte a Genova, la battuta alla mostra di cartografia: "Belle queste mappe, spero non ci sia il tracciato della Tav" - Genova 24
Freddura

Conte a Genova, la battuta alla mostra di cartografia: “Belle queste mappe, spero non ci sia il tracciato della Tav”

Il premier prima dell'appuntamento con il festival di Limes e dopo aver ricevuto dal sindaco Bucci una cravatta "simbolica"

Genova. “Belle queste mappe, voglio sperare che non ci sia già disegnato anche il tracciato della Tav”: la battuta sul tema più rovente del momento, per la politica e per il governo nazionale, arriva proprio dal presidente del consiglio Giuseppe Conte in visita a Genova per il festival di Limes e per incontrare residenti e abitanti della zona arancione di Ponte Morandi.

Conte, prima di salire sul palco del Salone del Maggior Consiglio di palazzo Ducale per l’intervista con il direttore della rivista di geopolitica, Lucio Caracciolo, ha incontrato in piazza De Ferrari il sindaco di Genova Marco Bucci che gli ha fatto dono di una cravatta molto particolare. Sulla seta, la scritta “Femmo tornà Zena superba” (la traduzione in lingua genovese del Make America Great Again di Donald Trump). Quella stessa cravatta, indossata da Bucci il giorno del sopralluogo del premier sul cantiere del Morandi, l’8 febbraio scorso, non era passata inosservata e Conte aveva praticamente chiesto di procurargliene una uguale. Detto, fatto.

Dopo lo scambio cerimoniale, l’ingresso nel palazzo dove è stata allestita la mostra sulla cartografia geopolitica sull’Italia a opera di Laura Canali. Qui, Conte, lontano ma non abbastanza da orecchi indiscreti, ha fatto scattare la battuta sulla tav, la cui realizzazione è al momento al centro di uno scontro acceso tra le componenti leghista e pentastellata del governo gialloverde.

Uscendo da palazzo ducale dopo l’intervista con il direttore di Limes il premier ha detto: “Non rispondo a domande sulle interviste altrui. Noi stiamo lavorando per la crescita economica: come ho anticipato anche per sfuggire solo al totem Tav-No tav, da lunedì sarò in giro per l’Italia, cantiere per cantiere. Oltre al famoso decreto ‘sblocca cantieri’ saremo cantiere su cantiere per controllare e verificare. Abbiamo un approccio pragmatico e operativo: questo è quello di cui ha bisogno l’Italia”.

Più informazioni
leggi anche
Conte a Genova per Limes e Zona Arancione
La visita
Conte dagli abitanti ai confini della zona rossa tra selfie e promesse: “Abbiamo la soluzione per aiutarli”