Caserma pompieri a levante, spunta ipotesi Casa del Soldato di Sturla. In bilico piano di valorizzazione - Genova 24
Sorpresa

Caserma pompieri a levante, spunta ipotesi Casa del Soldato di Sturla. In bilico piano di valorizzazione

Sopralluogo questa mattina di tecnici di Regione, Comune e Vigili del Fuoco. Ma sulla struttura il territorio aveva altri progetti

casa del soldato

Genova. Un sopralluogo questa mattina si è svolto presso la palazzina razionalista della Casa del Soldato, da qualche anno nelle disponibilità del Comune di Genova dopo la cessione da parte del Demanio.

Personale e tecnici di Regione Liguria, Vigili del Fuoco, Patrimonio hanno visitato la struttura nata dalla matita dall’architetto Da Neri per vagliare la possibilità di creare il distaccamento dei pompieri di levante, per il quale nei giorni scorsi si era parlato dei locali nell’ex manicomio di Quarto o di un altro stabile di proprietà della città Metropolitana.

Da oggi, quindi, potrebbe esserci un’altra ipotesi sul piatto. A lanciare la notizia Serena Finocchio, consigliera del Municipio IX Levante, dopo che nei giorni aveva presentato un’interrogazione per avere aggiornamenti sulla gestione e la manutenzione dello stabile, attualmente lasciato in balìa degli eventi, a fronte di un piano di valorizzazione già pronto da anni e condiviso con la cittadinanza.

“Questo piano è stato attuato per permettere il passaggio da Demanio a Comune, non dovrebbe essere vincolante? – si chiede la consigliera – Non si dovrà presentare un nuovo Piano di Valorizzazione? Speriamo di avere delle risposte, qui il silenzio sull’edificio permane da quasi 3 Anni…”. E non solo: “Non si devono rispettare i vincoli della Sovrintendenza? Il municipio era stato avvisato?”.

La settimana scorsa il “fascicolo” sulla Casa del Soldato era arrivato anche in Sala rossa, durante il question time, quando il consigliere Pignone aveva chiesto spiegazioni sulla dichiarazione del presidente di municipio Carleo che, rispondendo sul perchè della mancata manutenzione, aveva dichiarato che la struttura non era nelle disponibilità della civica amministrazione. L’assessore Piciocchi aveva smentito il presidente municipale, ma il sopralluogo di oggi rimescola ancora le carte. Che bollisse questo in pentola?

leggi anche
casa del soldato
Votazione
Sturla, la Casa del Soldato torna al Demanio. La votazione in Consiglio comunale