Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Campasso, anche dopo il sopralluogo del sindaco restano le discariche abusive

La denuncia da Mariano Passeri, consigliere municipale e da Gianni Pastorino. Si chiedono telecamere di sorveglianza e la rimozione dei rifiuti

Genova. Qualche settimana fa al Campasso, in una fredda mattina, il sopralluogo del sindaco di Genova Marco Bucci. Aveva ascoltato dai cittadini e dai comitati quali fossero le problematiche del quartiere e aveva promesso soluzioni in tempi brevi almeno per alcune di quelle problematiche. Era il 18 febbraio.

“Dopo il sopralluogo restano le discariche abusive – dicono Mariano Passeri, consigliere municipale di Leu e Gianni Pastorino, consigliere regionale di Rete a Sinistra – sono state disattese le promesse ai residenti, a dispetto degli impegni assunti dal sindaco Marco Bucci, non è mai iniziata la rimozione dei rifiuti, alcuni dei quali ingombranti e potenzialmente pericolosi”.

Il sindaco stesso, ricordano i due politici, aveva espresso indignazione per una situazione certamente indecorosa, nociva per i cittadini e che provoca evidenti disagi. “Indignazione che però non ha portato a nulla di fatto”.

“I cittadini e le cittadine chiedono urgentemente una maggiore presenza della polizia locale per contrastare l’abbandono di rifiuti – dicono Passeri e PAstorino – c’è stata anche una petizione per la ricollocazione delle telecamere al di fuori della zona rossa, in modo da attivare un deterrente. Ma anche in questo caso nessun risultato, per adesso. La lotta al degrado, sbandierata dal sindaco, rischia di rimanere solo sulla carta”.