Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bogliasco devastante: poker alla Campese e primato confermato risultati

I biancorossi rispondono in posticipo alle vittorie di Sampierdarenese e Caperanese. Lotta salvezza sempre aperta. Il Borgo Incrociati trova tre punti d’oro

Basta un tempo al Bogliasco per ribadire il proprio “signoraggio” sul campionato di Prima categoria, Girone C. I biancorossi rispondono alle vittorie delle inseguitrici nel posticipo con la Campese, in giornata decisamente no. Al 1° è già festa biancorossa con un tiro di potenza di Crosetti che infila Chiriaco. Al 12° raddoppia Belfiore che non sbaglia a tu per tu col portiere. La Campese non riesce a reagire e cinque minuti dopo Maghamifar irrompe su corner e insacca di testa lo 0-3. Al 22° c’è tempo per il poker di Crosetti che fa tutto da solo concludendo efficacemente. La Campese trova un gol insperato con Marchelli poco dopo, ma il risultato resterà fermo sull’1-4. Giornata da dimenticare per i valligiani, spietati i levantini.

Come detto vincono entrambe le inseguitrici impegnate ambedue in scontri testa – coda. La Sampierdarenese fatica, ma supera il Nuova Oregina, squadra reduce da una vittoria pesante col Prato. Inizio in equilibrio, poi al 27° un tiro potente e teso di Rebora si infila sul primo palo beffando Amenduni. Locali che non disperano e reagiscono pareggiando al 35° con Pavone che su cross dalla fascia gira in porta ed è 1-1. Nel secondo tempo si gioca molto a metà campo con poche occasioni, ma nel finale esce la Sampierdarenese che trova la zampata di Morani, ancora una volta decisivo.

Vince in trasferta anche la Caperanese che si impone sul fanalino di coda Pieve in una gara che verdiblù approcciano in modo pessimo. Al 10° infatti Ruocco porta avanti il Pieve che resiste per tutto il primo tempo. Riordinate le idee dopo la pausa la Caperanese cambia ritmo e pareggia al 56° con Loero. Al 64° poi un tocco di mano nell’area pievese costa il rigore ai padroni di casa. Dal dischetto non sbaglia Picasso che fa 1-2. Chiude i conti Spalletta al 72°.

Continua la corsa ai playoff della Ruentes che batte con un gol allo scadere, anzi un autogol di Cagnazzo, il San Bernardino, in fase di netta difficoltà. Anche il San Cipriano resta in corsa per un posto promozione con la netta vittoria sul Vecchio Castagna. Decisivo Rossetti che apre le marcature al 28°. Ad inizio ripresa l’attaccante valligiano piazza il raddoppio che tiene lontano da sorprese i biancoazzurri. Nel finale a segno anche Lipardi che da due passi insacca il definitivo 3-0.

Ancora qualche difficoltà per il Via dell’Acciaio che rischia grosso con la Calvarese, che va in vantaggio al 31° con Ghirlanda, ma non riesce a chiuderla e viene beffata al 95° dalla zampata di Colella che evita un ko pesante ai blugranata. Vittoria pesante pere il Borgo Incrociati sul Prato, squadra in difficoltà (secondo ko in altrettanti scontri diretti per i rossoneri) e in piena lotta salvezza. Succede tutto nel finale quando Saitto porta in vantaggio i padroni di casa al 74°. Mosetti raddoppia all’86° e nel recupero completa l’opera Valenti per il definitivo 3-0.

Gara da fine campionato fra Vecchiaudace Campomorone e Sciarborasca, squadre che giocano tranquillamente potendo contare su classifiche che non hanno più molto da dire. Vince comunque la squadra dell’Appennino con una zampata al 90° di Lalli che sigla un gol da rapace d’area di rigore anticipando l’uscita di Vallarino. In precedenza Moro aveva risposto al 70° al primo vantaggio di Aiello, autore del momentaneo 1-0 campomoronese con un missile dal limite.