Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Athletic e Real Fieschi prendono il largo. Crolla il Rivasamba risultati

Vincono le due squadre che si giocano il primato. Il Little Club continua a sperare nei playoff

In Promozione Girone B, continua il braccio di ferro fra Athletic Liberi e Real Fieschi che allungano sulle inseguitrici, in particolare sul Rivasamba, mentre il Cadimare continua la propria marcia fatta di ottime prestazioni e risultati. L’Athletic vince a La Spezia con la Don Bosco in modo netto con Gaspari che apre le danze al 18° mentre Ilardo allunga al 42° mettendo al sicuro il parziale. Nella ripresa il tris lo firma Arrighetti che chiude definitivamente i conti e mantiene i nerogialloverdi al primo posto.

Non molla il Real Fieschi che supera il Casarza nel derby genovese/levantino con un gol per tempo. Apre Lessona al 21°, chiude Celeri a due minuti dalla fine della gara e i biancoblù restano a stretto contatto della prima. Casarza che ad oggi, vista la marcia catastrofica del Borzoli, sarebbe salvo, ma i granata non possono certamente sedersi su un conto punti ancora rischioso.

Dicevamo della marcia infelice, a dir poco del Borzoli che subisce il sesto ko consecutivo per opera del Cadimare, che al contrario prosegue un gran momento che ha condotto gli spezzini all’aggancio del terzo posto. Primo tempo che si gioca su buon ritmo, ma non si sblocca. Nel secondo tempo il risultato cambia al 50° con Maggiore che con un tiro radente batte Cannavò per lo 0-1 bianconero.

Passano sette minuti e ancora Maggiore anticipa tutti su un cross basso e trova la deviazione vincente per lo 0-2 che ipoteca la gara, ma il Borzoli reagisce e accorcia con Ferrero, entrato da poco, che riceve una bella torre di testa da Chiappori e da due passi insacca. Al 65°, però arriva il gol che piega le gambe dei genovesi. Ancora una volta Maggiore, man of the match, è implacabile in area: colpo di testa che si infila dove Cannavò non può arrivare. Nel finale il bomber spezzino ha l’occasione per calare il poker personale, ma il calcio di rigore di Maggiore, da lui stesso guadagnato, viene parato da Cannavò che si toglie una piccola soddisfazione.

Risultato a sorpresa a Begato, dove il Campomorone stende il Rivasamba e ferma la rincorsa dei sestrini che perdono punti preziosi dietro ai due battistrada. biancoblù che prendono le redini del gioco dal primo minuto ed al 15° un tocco di mano in area arancionera costa il rigore al Rivasamba. Dal dischetto Minardi buca di potenza Assalino. Al 30° Busi viene espulso per doppia ammonizione lasciando i suoi in dieci, e sei minuti dopo i campomoronesi raddoppiano con un tiro di prima intenzione di Gattulli su cross basso dalla destra. 

Nonostante l’uomo in meno il Rivasamba reagisce e spinge sull’acceleratore venendo premiato da un errore di Musso che tocca la palla con la mano nella propria area. Rigore che Paterno non fallisce ed è 2-1 con cui si va al riposo. Il secondo tempo si apre con i biancoblù che riprendono ad attaccare in cerca del gol della tranquillità. Al 56° Galluccio fa tutto da solo e lo fa alla grande penetrando in area e beffando il portiere con un tocco sul palo lontano. Pochi minuti dopo dilagano i padroni di casa ancora Galluccio che ancora una volta si beve due difensori e stavolta col mancino beffa Assalino. Nel finale il Rivasamba si getta in avanti e al 75° accorcia con una punizione di Sanna, ma il risultato non cambia più ed il Campomorone si aggiudica la gara.

Vola il Little Club che risolve la pratica Canaletto praticamente in meno di mezzora. Protagonisti sono Raiola e Vergari che decidono una gara mai in discussione. Canaletto sorpreso da un avvio tambureggiante dei rossoblù che al 3° passano con Raiola e raddoppiano tre minuti dopo con Vergari. Al 23° ancora Vergari raddoppia e sostanzialmente chiude la gara. Canaletto che non trova spazi da nessuna parte e al 55° Raiola cala il poker che tiene in corsa i grifoni per i playoff sperando in un passo falso delle prime. 

Rallenta invece il Golfo Paradiso che viene fermato sorprendentemente dalla Burlando che anzi, passa in vantaggio al 50° con Scarfò e solo all’88° Bozzo salva i recchelini da una clamorosa sconfitta con l’ultima della classe. Nulla è perduto per il Golfo, ma certamente questi due punti lasciati per strada potranno pesare nel corso della stagione.

Un punto a testa anche fra Ortonovo e Goliardica, con botta e risposta nel secondo tempo a conferma di una partita equilibrata. Blugranata in vantaggio al 75° con Manzi, ma cinque minuti dopo replica Manfredi che fissa l’1-1. Chiude la giornata un altro pareggio nel derby spezzino fra Forza e Coraggio e Magra Azzurri, squadre che ormai giocano senza troppi pensieri per la testa. Biancorossi che si illudono di poterla chiudere già nel primo tempo grazie alla doppietta di Bettoni che manda le squadre al riposo sul 2-0. Gli ospiti trovano una grande reazione nella ripresa. Esposito accorcia al 50°, poi Campagni pareggia al 65°. Da qui il gioco passa al Magra che spinge e ci crede e all’89° Benassi trova la rete del clamoroso 2-3. Sembra tutto finito, ma in un ultimo sforzo Cuccolo sigla il definitivo 3-3