Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Videosorveglianza, 235 mila euro per la provincia di Genova dal Viminale

105 mila euro a Santa Margherita Ligure, 60 mila euro a Crocefieschi e 70 mila euro a Zoagli. Soddisfazione della Lega

Genova «Dopo i 3 milioni di euro stanziati il mese scorso per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale in genere, sono in arrivo altri 235 mila euro per la videosorveglianza della provincia di Genova (sugli 1.69 milioni di euro stanziati per tutta la regione). In particolare, questi finanziamenti si aggiungono al fondo sicurezza urbana per i grandi centri e dimostrano l’intenzione del Governo di contrastare tutti i fenomeni di illegalità, dalla microcriminalità alle grandi piazze di spaccio», lo ha dichiarato Lorella Fontana, capogruppo della Lega, in merito ai fondi stanziati dal Viminale per gli impianti di videosorveglianza delle comunità locali.

«Questo bando – ha continuato Fontana – nello specifico va a destinare 105 mila euro a Santa Margherita Ligure, 60 mila euro a Crocefieschi e 70 mila euro a Zoagli. Oltre a questi finanziamenti, il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha anche annunciato il rinnovo dell’operazione Spiagge Sicure, che aiuterà i comuni a contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione”.

“Dopo anni di tagli – conclude la capogruppo leghista a Tursi – spesso senza alcuna logica, dal Governo del cambiamento un chiaro segnale di attenzione verso le reali necessità del territorio anche per le piccole comunità locali».