Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una pista ciclabile da Fiumara a Boccadasse, Bertorello (Lega): “Progetto resta, facciamo chiarezza”

Dopo le notizie sul percorso per bici in corso Italia si è iniziata a fare un po' di confusione su cosa sia in progetto e cosa no

Genova. “Siccome sono uscite alcune informazioni non veicolate correttamente, credo sia giusto fare un po’ di chiarezza sulla pista ciclopedonale, progetto molto importante per la giunta”, ha spiegato Federico Bertorello, consigliere della Lega con delega agli Affari Legali del Comune di Genova.

“Innanzitutto – ha continuato Bertorello – come amministrazione ci stiamo impegnando a sviluppare progetti di mobilità ecosostenibile e l’unico piano di lavoro attualmente in studio di fattibilità è la ciclopedonale da Fiumara a Boccadasse, sulla tratta litoranea, su base del progetto donato da Confprofessioni. Il Comune sta lavorando, tramite gli uffici di competenza, con i tecnici di Confprofessioni e attualmente è in studio di fattibilità il primo tratto da Fiumara a Stazione Marittina con interessamento di Autorità Portuale. L’obiettivo è di mandarlo in gara a inizio 2020, cercando finanziamenti dall’Unione Europea a dal Governo. Parallelamente a questo, un’associazione di cittadini della Valpolcevera sta lavorando alla costruzione di un’altra ciclopedonale in quel territorio, sulla tratta da Fiumara a Serra Riccò”.

“Le numerose voci circolate su Corso Italia e la possibilità di ciclopedonalizzare il tratto – ha concluso Bertorello – in parte non sono corrette in quanto, sebbene Corso Italia faccia parte di un progetto che ha un finanziamento regionale utilizzabile solo in quella zona, vogliamo garantire la costruzione di tutto l’asse da Fiumara a Boccadasse. Un eventuale progetto distaccato, esclusivamente per Corso Italia, non troverebbe i favori della giunta perché non riqualificherebbe il quartiere. La nostra idea è che attraverso la ciclopedonale si possano riqualificare i quartieri, per questo abbiamo iniziato da Fiumara, con l’idea di iniziare la riqualificazione della delegazione di Sampierdarena”.