Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spaccio: due arresti a Chiavari e Cornigliano

Due operazioni messe a segno dalla polizia di Stato

Genova. Doppio arresto da parte della polizia di Stato ai danni di due pusher.

La polizia di Stato, in due distinte operazioni, ha tratto in arresto ieri un genovese di 52 anni e un cittadino dell’Ecuador di 23 anni entrambi per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

A Chiavari alcuni residenti e commercianti avevano segnalato in zona “Korea” operazioni di smercio e di consumo in luogo pubblico di sostanze stupefacenti. Per questo la squadra investigativa del commissariato di Chiavari ha effettuato un servizio dedicato. Durante gli appostamenti di ieri pomeriggio (intorno alle 15.50) gli agenti hanno visto il 52enne consegnare, con fare sospetto, un involucro a un ragazzo.

A quel punto gli operatori, in collaborazione con una volante, lo hanno controllato, trovandolo in possesso di alcune dosi di eroina, per un peso complessivo di circa 3,5 grammi, e della somma di euro 25 in banconote di piccolo taglio.

La successiva perquisizione domiciliare ha consentito agli agenti di rinvenire ulteriori 25 gr della medesima sostanza, un bilancino di precisione, un flacone di metadone, la somma di 250 euro, sempre in banconote di piccolo taglio e un quaderno sul quale il 52enne ha annotato tutti i dettagli delle transazioni illecite.

Il pusher sarà processato per direttissima nella mattinata odierna.

Ieri sera invece, intorno alle 21.30, l’equipaggio di una volante del commissariato di Cornigliano, transitando in largo Gozzano durante la consueta attività di pattugliamento, ha notato un 23enne confabulare con fare sospetto con alcuni suoi coetanei.

Gli agenti hanno così deciso di controllarlo trovandolo in possesso di 6 dosi di marjiuana, per un peso complessivo di 8 gr e della somma euro 20 suddivisa in 4 banconote da 5 euro.

Gli operatori si sono poi recati nella sua abitazione, dove hanno rinvenuto ulteriori 40gr della medesima sostanza e la somma di euro 3150 suddivisa in numerose banconote da cento e cinquanta euro.

Anche il giovane pusher sarà processato per direttissima nella mattinata odierna.