Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sincro, bene nel duo le sirenette della Rari Nantes Bogliasco

Le sincronette della RN Bogliasco tornano nelle vasche nazionali e ben si difendono: la soddisfazione di tecnici e dirigenti della società

Bogliasco. Impresa sfiorata e tanto amaro in bocca per le sirenette della Rari Nantes Bogliasco agli assoluti invernali di Riccione.

Per Olimpìa Benvenuto e Adriana Camposaragna ottima prestazione nella giornata di venerdì con gli esercizi singoli al mattino. Nel singolo Olimpia ha guadagnato 76.667 punti, Adriana 71.333. Nel pomeriggio nell’esercizio del duo i punti raggiunti sono stati 74.900 .

Iniziamo a farci riconoscere e a prenderci i complimenti dai vertici della Federazione – commenta la responsabile tecnica della RN Bogliasco Ada Queirolo – purtroppo paghiamo il fatto che negli ultimi anni il Bogliasco sincro non si presentava a questi campionati assoluti nel migliore dei modi e purtroppo in sport giudicati questo si paga. Ora finalmente siamo di nuovo presenti con atlete di qualità e con un tecnico di livello che vuole riportarle ai livelli alti. Una piccola parentesi, perché forse non tutti sanno ma io sono competitiva e il lavoro che sto facendo insieme al mio staff è proprio per essere tra le grandi”.
I risultati ottenuti in questi anni da atleta prima e da tecnico poi sono lì a dimostrarlo. “Arrivare a vertici del sincro nazionale è il nostro obiettivo – prosegue Ada Queirolo – e lo stiamo raggiungendo. Infatti nella gara di sabato con gli esercizi obbligatori, gara puramente tecnica e dove le ragazze sono tutte uguali, noi ci siamo fatte notare ottenendo un grande 25° posto con Olimpìa con 75058 subito dietro alla nazionale italiana assoluta, di cui lei era compagna di squadra quando l’allenavo io dal 2010 al 2014”.

Ottima prestazione anche per Adriana Camposaragna che ha ottenuto 70746 punti. Un punteggio importante, così come lo è quello ottenuto da Sivia Demarchi, 67116 punti, capace di migliorarsi di ben 2000 punti rispetto all’anno scorso, facendo un notevole passo in avanti.
“Con questa ottima gara – spiega ancora Queirolo – noi abbiamo dimostrato che siamo forti ed infatti abbiamo risalito ben 5 posizioni nella classifica combinata, sfumando la finale per solamente 100 centesimi di punto, praticamente nulla. Per Olimpìa nel solo e nel duo il traguardo è svanito per appena 3 punti. Resta la soddisfazione per aver disputato un grande campionato. Sono molto soddisfatta per le tre ragazze, che hanno dimostrato di essere forti e competitive. Io lo sapevo da tempo. Ora lo sanno anche loro e i giudici ma dobbiamo farci notare sempre di più”.

Prossimo appuntamento a metà marzo ai campionati italiani juniores, dove ritroveremo Adriana e Silvia insieme alle altre juniores.