Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, il “punto nave” dopo la 22esima giornata

Squalificato Murru, è il momento di vedere Tavares?

Genova. Al San Paolo di Napoli, la Sampdoria ha perso l’occasione di fare il salto di qualità, eppure, anche con il senno di poi, questa volta c’è poco da imputare alle scelte di mister Giampaolo, che certamente “conosce il polso” dei suoi giocatori, avendoli sottocchio durante il lavoro settimanale.

Tutt’al più si poteva optare per un Gabbiadini al posto di un Defrel, che ha in effetti, poi, confermato, l’appannamento in cui è caduto da un pò di tempo… ma del resto era anche auspicabile che le sue ficcanti ripartenze potessero far male alla difesa partenopea…

Anche l’utilizzo di Vieira, in cabina di regia, spostando il duttile Ekdal nel ruolo di mezz’ala destra, lasciando Linetty ad agire nel settore di sinistra, in cui è più a suo agio, sarebbe stata forse una mossa preferibile… visto che Jankto ha ancora dimostrato di non essere molto compatibile con il tipo di gioco che gli chiede il mister, a centrocampo… ha infatti giostrato meglio nel secondo tempo, operando più in alto a sinistra.

Ma sono tutte deduzioni da “giorno dopo”, in cui siamo abili a discettare, tutti noi appassionati di calcio…

Proviamo, dunque, a parlare “prima” del match con il Frosinone, dove i  tre punti saranno di fondamentale importanza per la corsa all’Europa.

Squalificato Murru, sara l’occasione buona per conoscere appieno Tavares, che – in una partita presumibilmente d’attacco – potrà essere d’aiuto per scardinare la difesa frusinate. Del resto, se non ora, quando ?

Per il resto, difesa confermata, con Colley da ritenersi punto fermo… e se proprio si vuol fare giocare Tonelli, questa volta che sia al posto di un Andersen, non certo ineccepibile con i partenopei…

Rientra Praet… e meno male, così Linetty torna a sinistra, con Ekdal (il migliore a Napoli) a dettare come sempre i tempi del centrocampo.

E’ una partita da vincere ed allora si può partire con Saponara trequartista, a cercare subito l’imbucata per capitan Quagliarella e  (questa volta mettiamolo subito) Gabbiadini.

Così tanto per giocare, come siamo usi tutti, a fare il mister della Sampdoria…