Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, il calciomercato ha chiuso i battenti

Regini alla Spal, Leverbe al Cagliari; preso il baby Di Stefano dal Catania

Genova. Mercato chiuso, in casa Sampdoria, senza operazioni eclatanti dell’ultima ora, ma con un voto più che sufficiente, per gli uomini di mercato, condizionato in primis dall’operazione Gabbiadini.

Manolo in definitiva ha preso il posto di Kownacki, passato in giornata al Fortuna Dusseldorf (con diritto di opzione per i tedeschi e contro riscatto per il Doria) e di certo darà un apporto superiore a quello del polacco, sia in minutaggio, che in goal.

Si è deciso di “tapullare ” il buco creato dall’infortunato Caprari, con l’ingaggio del sardo Marco Sau, che pur reduce da un periodo non particolarmente felice, è attaccante dotato di buone qualità tecniche, che ci si auguara sappia mettere in mostra in qualche finale di partita, in cui bisognerà tirare fuori le castagne dal fuoco.

Si è riusciti a prendere il baby etneo Lorenzo Di Stefano, cosa non facile dopo che Palumbo, aveva nei giorni scorsi preferito la Ternana al Catania.

E’ andato a vuoto l’ultimo tentativo per il clivense Depaoli, avendo il Chievo declinato l’offerta della Sampdoria, deciso a perseguire sino all’ultimo l’obiettivo salvezza.

Nel giudizio finale non vanno dimenticate le operazioni (con decorrenza prossimo giugno)  Mulè e Thorsby, nonché quelle per le giovanili (Scarlino, Cerepkai, Ozuna Mejja, Ottonello, Molisso) e nemmeno l’acquisizione definitiva di Audero.

Alle uscite dei giorni scorsi (Dodò, Di Nardo, Palumbo) oggi si sono aggiunte quelle di Vasco Regini, ceduto a titolo temporaneo con diritto di riscatto alla Spal e di Maxime Leverbe, passato in prestito “secco” al Cagliari.