Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ponte Morandi oggi il D-Day che dà il via allo smontaggio, sbloccati 60 milioni per la ricostruzione fotogallery

Ieri sera il ministro Tria ha firmato l'attivazione immediata dei primi fondi necessari per la ricostruzione

Genova. Il ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria ha firmato ieri sera il decreto che autorizza l’attivazione immediata dei primi 60 milioni di euro per la ricostruzione del viadotto Polcevera.

Il decreto Genova autorizza la spesa di 30 milioni all’anno dal 2018 al 2029 come garanzia dell’immediata attivazione del finanziamento come anticipo del versamento a cui è obbligato il concessionario, quindi Autostrade.

190 giorni il periodo di demolizione, che inizia ufficialmente oggi sul lato Ponente, ci vorranno 382 giorni per la ricostruzione. I lavori comunque verranno eseguiti praticamente in simultanea.

Ci vorranno circa 8 ore per abbassare la trave che si appoggia sulle pile 7 e 8 del moncone Ovest: 36 metri di lunghezza e 18 di larghezza, pesante 800 tonnellate, che verrà calata per 48 metri grazie agli strand jack, pistoni idraulici da 600 tonnellate di portata. Una volta portata a terra verrà ulteriormente tagliata e trasportata altrove per o smaltimento.

Per garantire la sicurezza delle operazioni via 30 giugno resterà chiusa sino a mezzanotte di domenica.

Ad assistere in mattinata a una parte dei lavori ci saranno anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli. Conte effettuerà anche una visita all’IIT e all’Ospedale Gaslini. Toninelli incontrerà alcuni rappresentanti degli sfollati di via Porro e del Campsso.