Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovo piano industriale e addio crediti deteriorati: Carige si fa bella per il futuro matrimonio (e per la Bce)

Il 27 febbraio i tre commissari dell'istituto di credito presentano le linee guida del rafforzamento

Più informazioni su

Genova. Settimana probante per Banca Carige. L’istituto di credito il 27 febbraio, mercoledì, presenterà il tanto atteso piano industriale, chiesto (e ri-chiesto) dalla Banca centrale europea la quale, dall’inizio di gennaio, ha deciso di commissariare la banca.

I commissari di Banca Carige, Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener, nella sede di Genova che sarà, si suppone, incredibilmente affollata, daranno gli estremi di quello che è solo il primo passo per l’istituto in direzione dell’aggregazione.

Nel frattempo Carige si presenta all’appuntamento con il vestito rinnovato: due miliardi di bond garantiti dallo stato a rattoppare la posizione patrimoniale, e uno sfoltimento di 1 miliardo e 700 milioni di crediti deteriorati in via di cessione che sta vedendo protagonisti sia Sga (Elliot) sia Credito Fondiario. L’obbiettivo di Carige è far scendere sotto il 10% la quota di non performing loads (npl). Non è chiaro quale delle due offerte vincerà la competizione, anzi non è escluso che entrambe possano accordarsi.