Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
» elezioni europee 2019 «circoscrizione I : ITALIA NORD-OCCIDENTALE VAI ALLO SPECIALE
circoscrizione I : ITALIA NORD-OCCIDENTALE
Aggiornamento: 27 maggio ore 14:05

Mura Angeli ancora vittorioso, il San Desiderio rafforza la seconda piazza risultati

Pareggia il Pontecarrega che vede allontanarsi le prime due. Libraccio e Masone si aggiudicano i rispettivi derby

Il Mura Angeli non vuole fermarsi e inanella la quarta vittoria consecutiva confermandosi saldamente al comando del girone D di Seconda categoria genovese. I biancorossi superano anche l’ostacolo Mele, squadra ostica e con velleità di playoff, che sembrano francamente quasi del tutto tramontate. Un gol per tempo con Guzzo e Cepollina e il Mura sale a 46 punti, cinque in più del San Desiderio, che comunque fa bottino pieno con la Bolzanetese  grazie al gol di Ottonello al 57°. Gialloblù che comunque respirano e rinsaldano la seconda posizione, che ad oggi garantirebbe loro l’accesso direttamente alla finale playoff, grazie al pareggio del Pontecarrega.

I biancorossi infatti vengono bloccati sul 2-2 dall’Olimpia che mette in cascina un punto prezioso per la lotta salvezza mettendo in campo tanta voglia di crederci ancora. L’inizio gara è promettente con Salvini che la sblocca al 6°, ma Baggetta pareggia subito e su questo risultato si resta fino al secondo tempo quando Verni fulmina Penchi con un sinistro imprendibile. La gara si trascina fino alla fine e proprio quando tutto sembra deciso, l’Olimpia guadagna un rigore che Scibilia trasforma regalando un punti ai suoi. Rammarico in casa Pontecarrega che vede allontanarsi il secondo posto.

Continua a crederci la Corniglianese che espugna il campo del Carignano e si avvicina proprio al Pontecarrega. Inizio tambureggiante dei neroverdi che dopo alcuni attacchi la sblocca con un colpo di testa di Avogadro su calcio d’angolo al 28°. Il Carignano reagisce, ma il tiro di Arvieri si stampa sul palo. Al rientro in campo la Corniglianese cerca di chiuderla in fretta e ci riesce. Al 54° Boracchi trova il varco e raddoppia. Quattro minuti dopo ancora su corner arriva il tris, stavolta con Martini. È il 3-0 finale, che sancisce la vittoria della Corniglianese che sale a -3 dal terzo posto. Carignano che invece necessita di una pronta ripartenza per evitare brutte sorprese.

Derby di Arenzano fra il fanalino di coda del Libraccio e gli Old Boys Rensen che invece nutrono ancora la speranza di uscire dalla zona playout. Ne esce una gara incredibile che vede gli arancioneri andare sullo 0-2 in venti minuti con Rossi e Testi. Partita ipotecata quindi e classifica rispettata, anche se al 30° Profumo trova la via giusta e accorcia le distanze. Passano otto minuti e arriva la doppietta del numero 9 che ristabilisce la parità.

Nel secondo tempo gli Old Boys cercano di tornare avanti, ma l’inerzia della gara ormai ha girato e Cerasia completa il sorpasso col gol del 3-2 al 50°. Al 72° Canepa allunga e la gara si chiude virtualmente perché l’Old Boys non ne ha più ed anzi subisce la manita dei cugini firmata Pesce. Libraccio che vince 5-2 e sale a 9 punti. Missione salvezza impossibile ancora per gli arenznanesi, ma il derby almeno dà fiducia. Old Boys che restano terz’ultimi e ora necessitano di ripartire.

Derby anche in Valle Stura quello fra Masone e Campo Ligure, ma qui la classifica viene rispettata. Vince il Masone che alla vigilia contava su due punti in più rispetto ai campesi e con questa vittoria scavalca ben due squadre salendo al quinto posto (ma al momento i playoff per i biancoazzurri sembrano un miraggio). Masonesi che impiegano 5’ per violare la porta di Oliveri. Ci pensa Rotunno con la specialità della casa: il colpo di testa. Al 42° Galleti calcia un corner che il vento fa girare in modo anomalo e solo la traversa salva il Campo Ligure.  Al 45° è ancora Rotunno a salire in cielo: colpo di testa ed è doppietta per l’attaccante valligiano che sale a 12 reti stagionali. Bottaro prova a riaprirla al 74°, ma il Masone chiude tutti gli spazi e soffrendo un poco ottiene la vittoria.

Infine arriva una vittoria anche per la Rossiglionese che strappa tre punti vitali all’Atletico Quarto con il gol di Civino, che viene pareggiato da Morini che durerà appena 5’ visto che Macciò rimette avanti i bianconeri che salgono così a 21 punti agganciando il Carignano.