Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mondo virtuale tra opportunutà e pericoli

Internet  sempre più al centro delle vite degli utenti di tutto il mondo.

Più informazioni su

Numerosi sono, a questo proposito, gli studi sul campo: secondo la ricerca dal nome “Global Digital 2018” gli utenti attivi su Internet in ogni parte del globo vanno oltre i quattro miliardi, con numeri rilevanti anche per quanto riguarda la situazione italiana. Basti pensare che, soltanto nel mese di gennaio del 2018, sono stati registrati – relativamente all’accesso a Internet tramite smartphone, tablet oppure pc, un numero di utenti pari a quasi 34 milioni, ovvero il 61,8 per cento della popolazione oltre i due anni di età.

Altri dettagli della ricerca riguardano una lieve preponderanza dell’utenza femminile rispetto a quella maschile e di quella proveniente dal Nord Est rispetto a quella del Sud oppure delle Isole.

La tipologia di utenza può di certo aiutare a capire quali sono le maggiori attività online nelle quali sono impegnati gli italiani, nelle sei ore e oltre di media in cui sono connessi alla rete, tra cui si riscontrano principalmente le seguenti, almeno in base agli ultimi dati rilevati:

  • Servizi online
  • Social network
  • Servizi dedicati ai diversi tipi di software (aggiornamento e varie)
  • Servizi di visualizzazione di video

I servizi online, in particolar modo, possono comprendere un’ampia gamma di attività, che va dai servizi digitali forniti dalle pubbliche amministrazioni e arriva alle svariate forme di intrattenimento via web.

Ad esempio, di recente, in merito alle novità amministrative, è stato presentato un protocollo di intesa tra la regione Liguria e la Sicilia per lo sviluppo digitale,con una previsione di potenziamento della banda ultra larga e dei data center,ovvero di infrastrutture necessarie all’erogazione di alcuni servizi, come, ad esempio quello sanitario.

Ma, oltre all’accesso ad Internet degli utenti legato ai servizi amministrativi e alle compravendite – comunque due importanti comparti della presenza della popolazione sul web – esistono anche altri tipi di servizi connessi all’intrattenimento.

Si passa dalla tv via streaming e si arriva ai casinò virtuali.

Ma, oltre al divertimento, i pericoli sono dietro l’angolo ed è importante che gli utenti seguano delle regole basilari per poter godere delle proposte del web senza incappare in spiacevoli imprevisti: se, ad esempio, si vuole fare una puntata al casinò virtuale, è bene controllare una recensione di Starcasino prima di giocare, così come altri pareri di esperti rispetto a tutti gli altri bookmaker che sono presenti in rete.

Ma vediamo quali sono gli altri potenziali pericoli ai quali gli utenti devono stare attenti prima di iniziare qualunque attività via web.

I pericoli di Internet: un piccolo vademecum

Se si vuole accedere ai servizi di Internet, di qualunque genere essi siano, è bene stare attenti e seguire alcune importanti regole, che riguardano la privacy così come le compravendite virtuali.

I pericoli riguardano senza dubbio, in primo luogo, i soggetti minori, tenendo anche conto di fenomeni purtroppo attuali come ad esempio il cyberbullismo.

A questo proposito le istituzioni, la polizia postale e le associazioni si stanno muovendo per promuovere un utilizzo consapevole del mezzo, e in particolar modo dei social network.

Ma anche gli utenti maggiorenni, devono stare attenti alle insidie della rete.

Ecco un piccolo vademecum da seguire in merito:

 

  • Utilizzare password diverse per i diversi servizi e il più possibile complesse, comprendenti dei caratteri alfanumerici
  • Evitare di divulgare informazioni personali tramite social network e chat
  • Usare strumenti antivirus per proteggere il proprio pc e il proprio dispositivo mobile
  • Fare attenzione quando si clicca su determinati annunci pubblicitari, anche se proposti all’interno delle piattaforme social
  • Prestare attenzione ai download di file o allegati che arrivano tramite posta elettronica o chat (ad esempio WhatsApp) , perché possono contenere dei malware
  • Stare attenti ai servizi che si dichiarano “gratuiti” e controllare bene prima tutte le informazioni del caso, così da accertarsi dell’effettiva gratuità del servizio stesso
  • Evitare di divulgare o di mostrare password e dati personali a terzi, magari cercando di cambiare spesso la password, anche a seconda del tipo di servizio che viene utilizzato.

 

 

Si tratta di alcune semplicissime regole e facili da seguire, che in ogni caso possono fare la differenza, per un accesso alla rete sicuro e consapevole, e per godere di tutte le buone possibilità che il web ci offre.