Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Matteo Renzi venerdì 22 febbraio a Genova per presentare il suo libro

L'appuntamento al teatro della Gioventù: "Non mollo di un solo centimetro" scrive su facebook

Più informazioni su

Genova. Come ha scritto lui stesso questa mattina su facebook Matteo Renzi venerdì sera sarà a Genova per presentare il suo libro ‘Un’altra strada’. “Non mollo di uno solo centimetro. Anzi – scrive l’ex segretario del Pd – Mi scuso con gli amici di Torino che mi hanno aspettato ieri. Ho dovuto per ovvi motivi interrompere il tour di presentazione. Ripartiremo allora proprio da Torino: appuntamento per venerdì 22 febbraio alle 18. Ho chiesto di prenotare una sala grande il doppio di quella che avevamo fissato ieri. Perché deve essere chiaro anche plasticamente che io non mollo. Che noi non molliamo. Ci vediamo venerdì 22 febbraio alle 18 a Torino e alle 21.30 a Genova”.

La sala che ospiterà l’evento è il teatro della gioventù di via Cesarea.

E circa la vicenda dei genitori, da ieri agli arresti domiciliari per bancarotta fraudolenta interviente il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci: “Ai giornalisti che mi chiedono quali saranno le conseguenze degli arresti domiciliari di Tiziano e Laura sul percorso politico di Matteo Renzi, consiglio di andare a Torino e a Genova venerdì 22 febbraio. Io credo che non basteranno due Palasport pieni per contenere tutti coloro che vorranno dire a Matteo che sono con lui”.

“Non entro nel merito della decisione del Gip- sottolinea Marcucci- che ieri ha deciso la carcerazione domiciliare dei genitori di Matteo Renzi (non ho letto le carte dei giudici). Certo, noto una sproporzione tra le misure adottate ed i reati contestati ed una tempistica che si presta ad alimentare qualche dubbio. Presto ci sarà il processo e quindi tutti avremo modo di farci una opinione più dettagliata in merito. Voglio come prima cosa esprimere la mia totale vicinanza a Matteo, che è un mio amico, prima di essere un leader del Pd e del centrosinistra”, conclude Marcucci