Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lingua italiana dei segni, approvato in consiglio comunale l’ordine del giorno della Lega

Il Carroccio è da tempo al fianco dell'Ens Liguria per promuovere l'utilizzo del Lis

Più informazioni su

Genova. Approvato ieri, all’unanimità del consiglio comunale, l’ordine del giorno della Lega per il riconoscimento ufficiale della Lis (Lingua Italiana dei Segni). «Questo importante risultato è il coronamento di un percorso che ha visto protagonista la Lega a fianco dell’Ens Genova e Liguria», lo hanno dichiarato Fabio Ariotti, presidente della commissione “Welfare” del Comune, e Davide Rossi, consiglieri della Lega.

«Questo percorso – hanno continuato i consiglieri – avviato nel 2015 in Regione dai nostri consiglieri, porterà la Liguria a non essere più fanalino di coda tra le regioni italiane su questo importantissimo tema. Un iter che stiamo seguendo da tempo anche in Comune, con convocazioni di Commissioni “Welfare” ad hoc e l’approvazione di un documento nelle more del bilancio triennale firmato con la capogruppo Fontana”.

“Questo iter – prosegue – per troppi anni dimenticato, prevede oltre al riconoscimento comunale di questo fondamentale mezzo di comunicazione, la traduzione del Consiglio, l’accesso ai servizi comunali con personale audioleso e l’insegnamento sperimentale in scuole materne e primarie comunali. Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo obiettivo importante e di avere portato avanti l’iter del riconoscimento della Lis. Ringraziamo la capogruppo Fontana che ha condiviso e sostenuto questo percorso. Il voto unanime è un risultato importante che abbatte le barriere mentali ingiustamente issate per troppi anni sulla Lis. Un successo che dedichiamo alla caparbietà di Simone Lanari, presidente Ens».