Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liceo linguistico di Chiavari, ancora nessuna soluzione per i 50 studenti senza aule

La citta metropolitana: "Non andranno all'interno di istituti già esistenti"

Genova, Ancora nessuna soluzione per i 50 alunni che dal prossimo settembre frequenteranno il nuovo liceo Linguistico di Chiavari. Questa mattina, infatti, in seguito a un’interrogazione in Consiglio regionale del consigliere Luca Garibaldi (il tema era stato anticipato ieri da Genova24) l’assessore Cavo non ha saputo indicare quale sia il sito in cui Regione e Città Metropolitana intendano insediare il liceo. “Ha detto che ci sono delle soluzioni – spiega Garibaldi – ma che verranno rese note solo tra qualche giorno”.

L’unica novità arriva dalla città metropolitana: “A conclusione dei sopralluoghi effettuati in questi giorni dai tecnici di Città metropolitana per verificare la disponibilità di spazi in alcuni plessi scolastici chiavaresi,, la decisione di Città metropolitana, concordata con gli altri interlocutori presenti questa mattina al tavolo tecnico, è stata quella di non utilizzare locali all’interno di istituti scolastici esistenti per non alterare l’attuale equilibrio dell’offerta formativa” spiega una nota dell’ente. 


Il problema resta però: “Sulla collocazione futura della nuova sede distaccata del Linguistico di Rapallo -dice Garibaldi – al momento, non c’è alcuna certezza. Non si tratta solo di due aule, ma dell’assenza di una prospettiva. Regione e Città Metropolitana, entrambe governate dal centrodestra, sembrano incapaci di trovare un accordo e continuano a rimbalzarsi le competenze. È incredibile trovarsi in questa situazione a sei mesi dalla prima campanella.