Le addette alle pulizie della caserma dei Carabinieri di Sturla lavorano da due mesi senza stipendio - Genova 24
Vertenza

Le addette alle pulizie della caserma dei Carabinieri di Sturla lavorano da due mesi senza stipendio

I sindacati denunciano che inoltre la ditta subentrata dal 1 gennaio sta facendo operare le donne in condizioni di sicurezza totalmente insufficienti

Generica

Genova. Le lavoratrici dell’appalto delle pulizie della caserma del Comando Legione dei Carabinieri Vittorio Veneto, Comando Legione Carabinieri Liguria, sono oggi in assemblea con presidio davanti alla caserma perché a 2 mesi dal cambio di appalto non hanno ancora percepito neanche 1 euro di stipendio nonostante il lavoro svolto.

Inoltre la ditta subentrata dal 1 gennaio, OPEN CLEAN SRL di Piacenza, sta facendo operare le donne in condizioni di sicurezza totalmente insufficienti. Nicola Poli e Massimo Filippini della Filcams Cgil insieme ad Antonella Cozzolino della Uil Trasporti stigmatizzano il comportamento della Open Clean che appena arrivata a gestire il servizio ha tagliato ore e salario a delle lavoratrici che operano nella caserma anche da più di 20 anni.

Le stesse Organizzazioni sindacali si chiedono come sia possibile che in un appalto pubblico, dentro una caserma dei Carabinieri, si possa lavorare in condizioni di sicurezza precarie e senza stipendio. Filcams e Uil Trasporti auspicano che le pubbliche amministrazioni, per ciò che rappresentano, non si limitino al rimpallo delle responsabilità, ma mettano in pratica quei principi e quei valori che esse stesse rappresentano.

Le lavoratrici e le organizzazioni sindacali annunciano ulteriori e più incisive iniziative a tutela dei loro diritti.

Più informazioni