Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’Anpi contro il libro di Stella presantato oggi da Casapound nella sede dell’Ugl: “Appuntamento ignobile, che Genova non può accettare”

Per l'Anpi è "inaccettabile che simili idee vengano esposte in una città come Genova, la cui libertà è dovuta all'impegno di tutti i partigiani"

Più informazioni su

Genova. “Un appuntamento ignobile, quello costruito intorno al libro di Stella, la cui ossessione – più che la ricerca – sembra essere la convinzione, come scrive sul suo sito web, “che il movimento partigiano fu un mito e non altro, e che la verità storica mal s’addiceva alla trionfalistica vulgata resistenziale”, oltre alla pretesa dimostrazione dei crimini dei partigiani”. E’ deciso l’attacco dell’Anpi provinciale contro il libro ‘Compagno mitra’ di Gianfranco Stella, che su iniziativa di Casapound viene presentato oggi nella sede dell’Ugl.

“Riteniamo ignobile ed inaccettabile che simili idee vengano esposte in una città come Genova – dice la nota dell’Anpi – la cui libertà è dovuta all’impegno di tutti i partigiani, e quindi non solo quelli comunisti, piaccia o meno a chi vorrebbe invece etichettare la Resistenza come un fenomeno minoritario e “criminale”, come viene definito da Stella e dai suoi camerati.

“Riteniamo una provocazione vera e propria la presentazione del libro, costruito su presunte verità storiche di cui, come si è detto, non c’è altra verità che la parola dell’autore, la cui reale intenzione è, alla fine, assimilare la lotta di Liberazione ad una lunga scia di crimini”.

L’Anpi chiede infine “a chi rappresenta la città di uscire dalle ambiguità e dai silenzi e di prendere, finalmente, una posizione netta e senza esitazioni di fronte a queste falsità e a queste provocazioni”