Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Crocefieschi stenta col Ravecca: Borgoratti nuovo leader del campionato risultati

I valligiani dopo il ko nel recupero, non riesce a superare la squadra penultima in classifica e scivola al terzo posto. Pontedecimo secondo solitario

Non è ricominciato nel migliore dei modi il campionato del Crocefieschi in Seconda categoria Girone C. Costretta a due settimane di inattività la squadra bluceleste è stata sconfitta nel recupero con l’Atletico Genova per 2-1 in casa, mentre deve ancora recuperare l’impegno con il Progetto Atletico. Tornati a giocare “in diretta” ovvero nel turno contemporaneo con le rivali, sembra che la pausa non abbia giovato ai valligiani che non riescono a spuntarla su un Ravecca deciso a giocarsi tutte le proprie carte per cercare, al momento di superare lo Zena in vista dei probabili playout. 

Sfortunata la squadra biancoblù che al 35° va sotto per un autogol di Bonora. Il Crocefieschi prende il pallino del gioco, ma non riesce a chiudere la gara e nel secondo tempo subisce il pareggio con un rigore di Dassereto. Il Crocefieschi attacca e all’80° torna avanti con Savaia, che sorprende la difesa e infila Tripodi. Sembra il gol decisivo, ma ancora da calcio piazzato, i padroni di casa pareggiano con Vecchietti che colpisce su corner. Per il Crocefieschi ora la vetta è da guadagnare visto che anche in caso di vittoria nel recupero, non potrà che restare secondo.

In testa infatti c’è saldamente il Borgoratti che ha approfittato dello stop forzato dei rivali per salire in vetta e non ha alcuna intenzione di scendervi. Contro il Bavari arriva un netto 0-3 frutto di una gara non esaltante dei verderossi, che però premia il saper attendere il momento giusto per colpire. Quel momento è il 55° quando Lena rompe l’equilibrio e destabilizza un Bavari che meritava almeno un punto sin lì. Al 70° raddoppio del numero 11 ospite che fondamentalmente piega le ulteriori resistenze dei locali che dieci minuti dopo subiscono il tris firmato Gragnano. 

Big match di giornata era senza dubbio, però quello fra Pro Pontedecimo e Progetto Atletico. I granata per restare alle calcagna del Borgoratti, i nerazzurri per agganciare i rivali di turno e provare a scalzarli poi grazie al recupero, al secondo posto. Bella partita nel complesso fra due squadre vicine nei valori, con i padroni di casa che iniziano all’attacco, ma al 30° Zannoni stende Ascione in area. Dal dischetto Arrache non sbaglia e sale a quota 8 in classifica marcatori. Si va al secondo tempo in cui il Progetto prova a chiuderla sfiorando il gol con un doppio tiro Trimarchi – Ossuto che trova una risposta eccellente di Pelizza.

Gol sbagliato, gol subito e un minuto dopo Bah scappa sualla fascia e pesca Bui in area che non sbaglia e ristabilisce la parità. La partita cambia da qui con il Pontedecimo che prende il pallino del gioco e al 72° Bui firma la doppietta personale e ribalta il parziale. Progetto che scompare dal campo e non trova la reazione, rischiando anche di subire il terzo gol da Bah che su punizione stampa la traversa.

Giornata perfetta per il Begato che sfrutta il momento di difficoltà del Crocefieschi per agganciare i blucelesti al terzo posto grazie ad un poker con cui i nerobiancoblù espugnano Montoggio. Approccio devastante degli ospiti alla gara che piazzano un uno – due subito decisivo. Al 2° Podrecca respinge una conclusione che finisce fra i piedi di Marcenaro il quale da due passi non può sbagliare e fa 0-1. All’8° gara virtualmente già chiusa con Mascia che su calcio d’angolo, beffa Podrecca. Due minuti dopo Marcenaro fa doppietta per uno 0-3 clamoroso. Il resto della gara è un tentativo di rientrare in partita dei padroni di casa, che non riescono, però a scalfire una linea difensiva solida e sicura di sé grazie al largo vantaggio. Al 31° arriverà anche il poker che è rocambolesco visto che il corner sbatte sulla traversa e diventa buono per la testa di Nacci che non deve far altro che insaccare.

Lo Zena spreca una ghiotta opportunità per fare punti con il quotato Atletico Genova e viene sconfitto in casa al termine di una partita molto combattuta e divertente. Ospiti in vantaggio poco prima della pausa con Ieraci. Il gol non piega la resistenza dei padroni di casa che al 63° pareggiano con Di Francesco, ma dieci minuti dopo subiscono il nuovo vantaggio Atletico con Gagliardi. Al 75° uno degli eventi importanti con il rigore assegnato allo Zena che Pitzalis trasforma, ma dopo il gol Tomaselli e lo stesso Pitzalis danno vita ad un confronto non proprio pacifico a cui si uniscono alcuni giocatori di entrambe le squadre. Fatto sta che il portiere ospite cinque minuti dopo sarà espulso lasciando la porta a Costa visto che l’Atletico non ha un secondo portiere. Ciò nonostante un’infilata ingenua della difesa locale, permette a Ieraci di segnare il nuovo vantaggio per l’Atletico che poi si chiude dietro e porta via la posta piena.

Termina in parità VoltriFegino invece con il vantaggio dei voltresi firmato Rizza che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali. Nel secondo tempo la risposta è altrettanto spettacolare con il tiro al volo di Cremonesi che supera Rastelli e fa 1-1. Stesso risultato fra San Giovanni Battista e Gol Academy. Ultima in classifica che se la gioca alla pari anche se al 20° Cuccaro sblocca la gara in favore degli ospiti. Il San Giovanni non demorde e al 65° pareggia con Minetto conquistando così il quarto punto in campionato.