Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa-Sassuolo 1-1, Sanabria ancora a segno risultati foto

A Djuricic risponde il neo acquisto rossoblù

Genova. Un pareggio, recuperando lo svantaggio, contro una squadra molto ostica. La seconda rete di Sanabria in due partite giocate, ma anche la certezza che dovrà essere più incisivo, due centrali in mezzo al campo che hanno lavorato tanto in fase di interdizione, ma acceso poco la luce, la conferma che Romero è un gran difensore centrale. Ecco i principali flash da Genoa-Sassuolo 1-1. Un punto con un leggero rammarico per il gol negato da Consigli a Kouamé proprio nel finale, ma in questa partita il Genoa non sembrava avere la lucidità per agguantare i tre punti.

Primo tempo, due reti

Si ricorda Claudio Spagnolo nel pre-partita, con mazzi di fiori e striscioni commemorativi sotto la Nord. Striscione eloquente esposto a inizio gara: “Com’è bello sostenerti la domenica alle 3”, dopo l’orario infame di Genoa-Milan e la trasferta nel gelo di Empoli di lunedì sera, il ritorno alla normalità è un piacere per tutti.

Nel Genoa Prandelli butta subito nella mischia i nuovi: Radovanovic e Lerager hanno le chiavi della regia di centrocampo, mentre Sanabria è la punta centrale, con Kouame e Lazovic sulla stessa linea di Bessa.

Parte bene il Sassuolo con una girata di Babacar su cross di Lirola che termina alta sopra la traversa (2′). Il Genoa sfrutta alcune imprecisioni avversarie in fase di impostazione, riconquistando diversi palloni, ma non riesce ad arrivare dalle parti di Consigli.

È ancora il Sassuolo invece a rendersi più pericoloso: al 13′ la punizione di Berardi da posizione defilata, costringe Radu alla deviazione in angolo di pugno.

Poche fiammate rossoblù, che evidenzia qualche problema nel trovare soluzioni efficaci, ma anche a livello difensivo: l’azione con cui il Sassuolo passa in vantaggio parte dalla destra, la palla arriva in mezzo all’area, sponda di Duncan per Locatelli che vede Djuricic lasciato colpevolmente solo accorrente a sinistra: palla in rete evitando l’intervento della difesa rossoblù.

La reazione genoana stenta ad arrivare, un po’ lenta la manovra dei ragazzi di Prandelli: al 34′ Kouamé per Lazovic, palla alta e un po’ molla per il colpo di testa di Sanabria che, smarcato, non riesce a toccarla in modo efficace, imprimendo la giusta velocità e direzione. Il nuovo acquisto si fa perdonare al 42′ pareggiando i conti: è al posto giusto nel momento giusto durante un mezzo pasticcio difensivo tra Lirola e Duncan con in mezzo Kouamé, girata senza pensarci troppo con un Consigli poco reattivo: 1-1 sotto la Nord.

Secondo tempo, la partita cala, poche occasioni

Fuori Sensi per infortunio nel Sassuolo, dentro Bourabia. Subito due opportunità: Lerager ci prova di testa su cross di Criscito al primo giro di orologio, ma la palla termina alta. Il neoentrato Bourabia dalla distanza (53′) costringe Radu ad allungarsi in angolo, mentre Kouame fa tutto bene nell’area di rigore avversaria, ma Peluso all’ultimo gli toglie la palla.

Arriva un cartellino giallo pesante per Romero, era diffidato, salterà la trasferta di Bologna.

La partita torna a essere una lotta senza però l’intensità del primo tempo e pochi sbocchi, con rare fiammate. Ci prova Sanabria con un diagonale da posizione talmente angolata che, pur passando a poca distanza dal palo lontano, termina in rimesssa laterale (66′).

De Zerbi butta dentro Boga per Babacar, mentre Prandelli cambia Radovanovic con Veloso.

Anche la posizione maggiormente centrale di Kouamé, con Bessa più esterno, non sortisce troppi effetti.

De Zerbi si gioca la carta Matri per Djuricic a fine gara. L’occasione più ghiotta è però per il Genoa: Consigli con un mezzo miracolo nega il gol a Kouamé, che da ottima posizione col destro aveva angolato il pallone (85′).

Genoa-Sassuolo 1-1

Reti: 28′ Djuricic; 42′ Sanabria

Genoa: Radu, Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito, Lazovic, Lerager, Radovanovic (76′ Veloso), Bessa (79′ Pereira), Kouamé, Sanabria (87′ Pandev).

A disposizione: Jandrei, Vodisek, Gunter, Lapadula, Pezzella, Dalmonte, Sturaro, Lakicevic.

Allenatore: Prandelli

Sassuolo: Consigli, Lirola, Peluso, Magnani, Rogerio, Duncan, Sensi (46′ Bourabia), Locatelli, Berardi, Babacar (70′ Boga), Djuricic (84′ Matri).

A disposizione: Satalino, Pegolo, Lemos, Scamacca, Ferrari, Di Francesco, Adjapong, Brignola.

Allenatore: De Zerbi

Arbitro: Manganiello di Pinerolo

Ammoniti: Romero (G); Duncan, Bourabia, Rogerio (S)

Spettatori: paganti 923, incasso 18.397, 18.004 abbonati, 177.837 euro la quota gara.