Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Demolizione e ricostruzione Morandi, insediati osservatori ‘Salute’ e ‘Ambiente’. Saranno l’interfaccia tra cittadini e commissario

Prima convocazione degli osservatori su ambiente e viabilità che coinvolgono i rappresentanti dei municipi

Genova. Si sono riuniti per la prima volta oggi pomeriggio a Palazzo Tursi i due osservatori voluti dal Comune di Genova per consentire ai cittadini di avere uno strumento di confronto sui temi più sentiti legati al cantiere di demolizione e ricostruzione del Viadotto Polcevera.

Gli osservatori sono composti dai rappresentanti dei municipi coinvolti nell’emergenza (Medio Ponente, Valpolcevera e Centro Ovest) e sono dedicati, uno alla ‘Salute e sicurezza” delle popolazioni che vivono nei pressi dei cantieri, e l’altro su “Demolizione, ricostruzione e viabilità”.

Il loro compito sarà quello di fare da intermediari e collegamento tra la struttura commissariale e i cittadini, in entrambe le ‘direzioni”: da un lato, infatti, lo stesso Marco Bucci, presente alla prima riunione di presentazione, ha chiesto di divulgare alla popolazione stato dell’arte, scelte e anche pericoli, mentre dall’altro riferiranno periodicamente al sindaco-commissario quanto ‘raccolto’ dall’ascolto dei cittadini: preoccupazioni, richieste, paure e necessità.

I coordinatori degli Osservatori sono Luciano Grasso (Salute e Sicurezza) e Caterina Patrocinio (Demolizione, ricostruzione e viabilità). Il primo incontro non è sceso in dettagli operativi ma è stato per lo più una presentazione dello ‘strumento’, eventualmente allargabile ad altri soggetti se si riterrà.

Nella ‘mission’ anche quella di organizzare eventi pubblici di sensibilizzazione e divulgazione sui temi legati ai cantieri che occuperanno la Valpolcevera almeno fino ad aprile 2020, che è la data di cessazione ad oggi fissata per questi osservatori.