Crollo Morandi, la traduzione della relazione sui reperti va rifatta. Gip accoglie istanza legali Aspi - Genova 24
Nein

Crollo Morandi, la traduzione della relazione sui reperti va rifatta. Gip accoglie istanza legali Aspi

L'udienza prevista per oggi, quindi, è stata rinviata

crollo Ponte Morandi

Genova. Ancora un “contrattempo” per quanto riguarda l’inchiesta giudiziaria che riguarda il crollo di Ponte Morandi. Oggi era prevista una nuova udienza dell’incidente probatorio, udienza che però è dovuta essere rinviata.

La traduzione della relazione della consulenza dei laboratori svizzeri, infatti, deve essere rifatta. Lo ha deciso il gip Angela Nutini che ha accolto così l’istanza sollevata dall’avvocato di Donferri Mitelli, direttore della manutenzione di Aspi.

L’udienza e’ stata rinviata al 15 febbraio per nominare un traduttore. L’udienza successiva e’ prevista per l’8 aprile per verificare lo stato del cronoprogamma delle demolizioni. La prima demolizione con l’esplosivo, per la pila Est, e’ prevista per il 15 aprile mentre l’ultima il 28 maggio.

leggi anche
Le immagini dei detriti di ponte Morandi repertate dai consulenti
Cosa dicono gli svizzeri
Inchiesta ponte Morandi, il dossier svizzero dice che i tiranti erano degradati da tempo e nel calcestruzzo c’era di tutto
A tre mesi dal crollo del ponte Morandi il ricordo delle vittime
Fasi
Inchiesta sul crollo del Morandi, presto l’incidente probatorio sulle cause del disastro
Ponte Morandi calata la prima trave 9 febbraio
14 agosto - 14 febbraio
Il San Valentino amaro di Genova a 6 mesi dal crollo di Ponte Morandi, tra i tempi (rapidi) della ricostruzione e quelli (meno) dell’inchiesta