Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cimieri – Belfiore e il Bogliasco scappa via risultati

Biancorossi che superano il Via dell’Acciaio e provano la fuga in classifica. Bagarre per un posto ai playoff. Incerta anche la corsa salvezza

Se il campionato finirà con la classifica attuale potremo dire che il 20° turno di Prima categoria, girone C è stato decisivo. Big match di giornata è lo scontro diretto al vertice fra il Via dell’Acciaio e la capolista Bogliasco. Partita che si decide solo nel finale e che vede i biancorossi imporsi per 0-2. Primo tempo di studio e molto timore da entrambe le parti, ma è la squadra di casa a provarci di più visto che una vittoria rappresenterebbe l’aggancio in vetta. Chiarabini trova due volte la risposta di Belloro che chiude lo specchio della porta ai padroni di casa. Alla prima occasione Belfiore è subito pericoloso con un sinistro al volo spedito in corner da Pittaluga che, però nulla può sul tocco di Cimieri sottomisura al 70° su calcio d’angolo, ma il difensore biancorosso è lasciato colpevolmente solo. All’84° Belfiore sfrutta gli spazi lasciati dai granata per chiudere la gara: l’attaccante salta il portiere e deposita in fondo al sacco. Bogliasco che sale a +6 sui rivali.

Forse la corsa alla vetta potrebbe essere decisa, ma di sicuro a regalare emozioni sarà la bagarre per un posto ai playoff con molteplici scenari possibili. La Caperanese infatti sfrutta il ko del Via dell’Acciaio superando a domicilio il Vecchio Castagna grazie alla rete di Sambuceti che dal limite la mette di precisione e decide la partita. Non va oltre il pari la Sampierdarenese che quindi resta appaiata ai chiavaresi a quota 36 punti. In casa con la Campese i lupi non sfruttano il fattore campo per sfilare il secondo posto al Via dell’Acciaio. Partita che si divide equamente anche le occasioni con Criscuolo protagonista per i valligiani, mentre Mboge è il più pericoloso dei padroni di casa. Pareggio giusto che non mette ancora salvo i verdiblù. 

In corsa per i playoff anche San Cipriano e Ruentes, due “parvenu” nelle zone alte della classifica, ovvero due squadre che hanno sfruttato l’intensa lotta delle prime per ritagliarsi un posto al sole. Fra di loro, però tutto finisce in parità con Ansaloni che porta in vantaggio i bianconeri al 71°, ma una bella e caparbia azione personale di Fili pareggia tutto a 10’ dalla fine. Ruentes che si inserisce nel gruppone delle terze, San Cipriano che segue a poca distanza.

Torna a fare punti la Nuova Oregina dopo un momento difficile con il pesantissimo ko di Rapallo. Con il San Bernardino la partita è divertente. Locali che non hanno nulla da perdere, Oregina che può solo guadagnare a giocare all’attacco e al 23° Diop arriva puntuale sul cross di Pavone per lo 0-1. La replica è di Gatto che su punizione colpisce la traversa, sul rimbalzo irrompe Rossi che pareggia. Al 47° i neroverdi completano la rimonta con un fortunato (per loro) autogol di Settimelli. Gli ospiti non demordono, però e al 55° pareggiano con una punizione incredibile di Passerini che da oltre 25 metri la mette sotto l’incrocio. Ultimo lampo ancora Oregina con Diop che al volo colpisce un palo clamoroso. Resta un punto per i biancoazzurri che proseguono la lotta salvezza.

Punto che muove la classifica anche per il Borgo Incrociati con la Calvarese. Borgo in vantaggio all’11° con un tiro di Valenti, poi esce la squadra di casa che spreca un rigore con Soracase, il quale si fa perdonare al 46° su punizione per il definitivo 1-1. Un punto guadagnato importante quindi per i rossobiancoblù che accorciano le distanze dal Prato, ko a Cogoleto con lo Sciarborasca che ringrazia Cenname, autore del gol partita al 40°.

Vola la Vecchiaudace con il Pieve Ligure e mette tre punti in cassa che sono ossigeno puro per i biancoblù. Rete immediata di Casanova che al 4° la sblocca. Al 13° la raddoppia Varvicchio. Il Pieve reagisce e Piovesan accorcia le distanze, ma al 32° Lalli rimette la distanza di sicurezza in favore dei campomoronesi. Al 40° poi Casanova firma doppietta e poker per i padroni di casa. Nel secondo tempo il Pieve trova il secondo gol con Ruocco in un momento di rilassamento dei biancoblù che, però reagiscono immediatemente e riallungano sul definitivo 5-2 grazie al secondo gol personale di Lalli.